Morte sub, famigliari vittime Bastia Umbra, chiedono “silenzio stampa”

BASTIA UMBRA – Le salme di Enrico Cioli e Gian Luca Trevani arriveranno a Bastia oggi pomeriggio. Lo fa sapere il comandante della polizia municipale della Città, Carla Menghella. Contestualmente, però, l’alto graduato comunica anche quelle che sono le comprensibili volontà e richieste dei familiari delle giovani vittime: l’assoluto silenzio stampa. Nessuna telecamera, nessuna macchina fotografica né altro mezzo di ripresa, compresi i telefonini. Le salme dei due giovani sommozzatori saranno collocate all’interno di Umbriafiere per la camera ardente.

Aderiamo immediatamente alla richiesta formulata dal comandante Menghella per applicare l’assoluto silenzio stampa. Ci auguriamo, inoltre, che anche le telecamere e le fotocamere dei telefonini, di improvvisati reporter di Facebook, “tacciano” e rispettino il dolore delle famiglie. (il direttore, Marcello Migliosi)

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*