Morte paracadutista, telecamera sul casco ha ripreso volo mortale

La telecamera che Massimiliano Piraccini, il paracadutista romano di 42 anni morto domenica al termine di un lancio dall’aviosuperficie di Terni, era attiva. Attaccata al casco avrebbe ripreso almeno alcune fasi del volo mortale.
Gli inquirenti, nelle ultime ore, hanno esaminato alcuni frammenti delle immagini. Che però – in base a quanto si
apprende – non avrebbero al momento fornito elementi utili alle indagini per chiarire la dinamica dell’incidente.

La telecamera e tutta la strumentazione è stata sequestrata dalla polizia sul luogo dell’incidente e sarà effettuata una perizia che il pm Camilla Coraggio affiderà ad un consulente, esperto nel settore del paracadutismo.

Il magistrato ha aperto un fascicolo a carico di ignoti per omicidio colposo. L’esame autoptico del paracadutista si svolgerà mercoledì mattina ed è stato affidato al medico legale Luigi Carlini.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*