Morte medico De Rango, riconoscimento dalla comunità scientifica internazionale

A comunicare la decisione del gruppo di ricerca “WorldWide Women Working group on stroke” è la Dott.ssa Valeria Caso, dirigente medico della struttura di Medicina Interna e Vascolare del S. Maria della Misericordia

Morte medico De Rango, riconoscimento dalla comunità scientifica internazionale

Morte medico De Rango, riconoscimento dalla comunità scientifica internazionale

Dopo le espressioni di cordoglio e di apprezzamenti per le sue qualità umane e professionali espressi dal personale sanitario dell’Ospedale di Perugia, arriva il primo riconoscimento della comunità scientifica internazionale alla memoria della Dott.ssa Paola De Rango, deceduta prematuramente all’età di 50 anni.

A comunicare la decisione del gruppo di ricerca “WorldWide Women Working group on stroke” è la Dottoressa Valeria Caso, dirigente medico della struttura di Medicina Interna e Vascolare del S. Maria della Misericordia, che la settimana scorsa aveva partecipato assieme alla Dottoressa De Rango ad un convegno internazionale di esperti a Los Angeles.

“Ancora rattristata per la scomparsa di una grande amica, ho l’onore di renderle merito annunciando che i colleghi di tutto il mondo, che aderiscono al movimento di ricerca sull’ictus, hanno deciso all’unanimità di intitolare a suo nome il progetto che proprio a Los Angeles è stato messo a punto e al quale aderiscono i più importanti scienziati di questa disciplina. L’amica Paola De Rango aveva una missione prioritaria nel suo impegno di medico – sottolinea la Dottoressa Caso con l’ufficio stampa dell’Azienda Ospedaliera di Perugia -, quello di migliorare la prognosi della donna colpita da malattia vascolare, in particolare da ictus cerebrale. Solo due anni fa abbiamo firmato un lavoro scientifico sulla gestione della stenosi carotidea sintomatica e asintomatica nella donne”.

De Rango

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*