Morte coniugi Orvieto, cordoglio Presidente Umbria Catiuscia Marini

Voglio dare voce anche al dolore delle istituzioni pubbliche di tutta la regione

Morte coniugi Orvieto, cordoglio Presidente Umbria Catiuscia Marini
catiuscia.marini

Morte coniugi Orvieto, cordoglio Presidente Umbria Catiuscia Marini  La notte scorsa è stato stato effettuato il riconoscimento di altre due vittime sepolte dalle macerie dell’hotel Roma di Amatrice. Si tratta di Matteo Gianlorenzi e Barbara Marinelli, la giovane coppia di Orvieto di cui non si aveva più notizie. Appresa la notizia la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, ha voluto “trasmettere ai genitori e ai familiari di Barbara e Matteo il sentimento di cordoglio mio personale e dell’intera comunità umbra, la vicinanza e l’affetto di tutti i cittadini dell’Umbria per questa tragedia che ha colpito il nostro Paese coinvolgendo anche le vostre famiglie.

Un sentimento di cordoglio – ha proseguito la presidente – che voglio estendere anche ai familiari di Marco Santarelli, anche lui morto sotto le macerie ad Amatrice e sepolto a Castel Rigone, dove vive la madre, e delle altre vittime legate alla nostra terra, i coniugi Adriano e Artemia Sargeni, la figlia Gabriella e il marito Mauro Marincioni, che hanno parenti a Todi e a Narni, e di Floriana Svizzeretto, di origini narnesi”.

“Questa tragedia che ancora una volta viene pagata anche con un numero pesante di vittime – ha detto la presidente – impone una risposta alla collettività per un continuo impegno nella messa in sicurezza del nostro territorio e per consentire di ridurre i rischi per le persone e per le vite umane di fronte alle calamità naturale. Questo sarà il nostro impegno – ha concluso la presidente – anche nei confronti di chi, come voi, ha pagato un prezzo altissimo. Il mio cordoglio vuol dare voce anche al dolore delle istituzioni pubbliche di tutta la regione e rappresentare la partecipazione al lutto di tutta la comunità regionale”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*