Due minorenni hanno aggredito un uomo colpendolo con un casco, pugni e calci

PERUGIA – Nel pomeriggio del 17 settembre la Volante è intervenuta in centro storico a seguito di una lite sorta per banali motivi di viabilità e rapidamente degenerata.

Ad avere la peggio è stato un automobilista perugino, il cui unico torto è stato quello di esser forse passato troppo vicino a due giovani pedoni che stavano attraversando in Piazza Italia.

I due ragazzi, che pure non erano stati urtati, hanno reagito violentemente nei confronti del conducente. Uno di loro, in particolare, ha colpito con un pugno prima il cofano e poi il parafango posteriore del veicolo.

A questo punto, l’uomo è sceso dall’auto e ha chiesto spiegazioni ai due minori, invitandoli a seguirlo nella vicina Via del Forte affinché potessero discutere con calma dell’accaduto. Qui, però, la situazione è immediatamente degenerata.

L’uomo, infatti, è stato aggredito inopinatamente alle spalle da uno dei ragazzi, che lo ha colpito alla testa con un casco.
Caduto a terra, egli ha subito una serie di calci e pugni al volto e al costato, riportando lesioni successivamente giudicate guaribili in 5 giorni.

I ragazzi, dopo la brutale aggressione, hanno cercato di allontanarsi a piedi come se nulla fosse; tuttavia, sono stati intercettati da un equipaggio della Polizia municipale in Via Favorita e subito affidati alla Volante.

Gli agenti hanno condotto in Questura i due giovani, i quali, una volta identificati, sono risultati entrambi minorenni e residenti a Perugia.

Infine, la Polizia li ha indagati a piede libero per il reato di lesioni aggravate in concorso e ha provveduto a riaffidarli ai rispettivi genitori.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*