Minaccia di uccidersi se la ex non riprende la relazione, denunciato a Perugia

Si presenta a casa della donna rompendo il vetro di una finestra

Perugia, all’arrivo della polizia, lancia droga dal terrazzo di casa

Minaccia di uccidersi se la ex non riprende la relazione, denunciato a Perugia PERUGIA – La Polizia di Stato la scorsa notte ha denunciato un cittadino colombiano di 30 anni introdottosi nell’appartamento della ex compagna, una cittadina moldava di 21 anni, per costringerla a riprendere il loro rapporto sentimentale.

La coppia aveva avuto una burrascosa relazione durata, tra alti e bassi, due anni ed interrottasi di recente. Ma l’uomo, regolare ma con precedenti episodi violenti accaduti anni fa in danno della ex moglie da cui si era separato da tempo, non si era rassegnato alla conclusione di questa relazione e già da qualche giorno aveva inviato numerosi messaggi alla ex fidanzata. Quest’ultima, per contro, era rimasta ferma sulla propria decisione almeno fino a quando, la sera del 7 gennaio, si era vista recapitare un messaggio con il quale l’amante abbandonato minacciava di togliersi la vita per la delusione d’amore.

La donna, allora, aveva cercato di contattare l’uomo per assicurarsi che stesse bene e dissuaderlo dal proposito suicida. Ma lui, per tutta risposta, riprendeva con insistenza i suoi tentativi di riallacciare i rapporti e, alle 03:00 del mattino dell’8 gennaio si ripresentava sotto casa della compagna, in Centro Storico, bussando alla porta e citofonando con insistenza per farsi aprire.

Di fronte al diniego oppostogli, l’uomo si arrampicava su una scala esterna e riusciva a raggiungere l’abitazione della ex fidanzata. Dopo aver frantumato il vetro di una piccola finestra, si introduceva nell’appartamento ed iniziava a supplicare la donna strattonandola e costringendola ad abbracciarlo. Ma quest’ultima riusciva a chiedere l’intervento del 113 e, in attesa dell’arrivo della volante, manteneva calmo l’uomo rassicurandolo verbalmente. Giunti sul posto, i poliziotti bloccavano lo straniero e lo perquisivano senza, tuttavia, trovare armi. Condotto in Questura per la compiuta identificazione, è stato denunciato a piede libero per violazione di domicilio aggravata.

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*