Matteo e Barbara, coniugi Orvieto sono morti sotto le macerie ad Amatrice

I coniugi era originari di Orvieto, commerciante lui e insegnante lei

Matteo e Barbara, coniugi Orvieto sono morti sotto le macerie I corpi Matteo Gianlorenzi e Barbara Marinelli sono stati estratti privi di vita dalle macerie dell’Hotel Roma di Amatrice.A comunicarlo ufficialmente è la Protezione Civile di Orvieto. La coppia è stata trovata e recuperata dopo più di tre giorni dal terribile terremoto. “Ritrovati i corpi di Barbara e Matteo – fanno sapere dalla Protezione Civile. Abbiamo sperato sino all’ultimo di poter avere la notizia del ritrovamento di Matteo e Barbara in vita. Abbiamo seguito ora dopo ora le fasi della ricerca da parte del sistema della protezione civile che si è speso incessantemente nell’opera di ritrovamento all’interno dell’Hotel Roma. La città ha vissuto ogni momento dell’attesa a fianco delle famiglie. Non possiamo che stringerci intorno a loro con un abbraccio. Il Sindaco Germani e l’intera Amministrazione Comunale nell’esprimere il cordoglio dichiareranno il lutto cittadino per la perdita dei due splendidi ragazzi”.

Matteo Gianlorenzi di 40 anni lavorava nel mondo del commercio di abbigliamento. La moglie, Barbara Marinelli era insegnate della scuola materna Regina Margherita di piazza Marconi.

I familiari della coppia sono in preda alla disperazione. Il papà di Matteo ed il fratello di Barbara avevano creduto in quel viaggio della speranza. Erano partiti giovedì alla volta di Amatrice, sperando che figlio e sorella si fossero messi in salvo, e fossero riusciti a fuggire da quell’albergo che non esiste più.

Niente da fare. Sabato mattina la terribile scoperta. I corpi di Matteo e Barbara ci sono, ma sono privi di vita – sotto le macerie dell’Hotel Roma.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*