Marocchino schiaffeggia amichetto del figlio durante partita, polizia lo denuncia

PERUGIA – Ieri sera la Volante è intervenuta a Ponte San Giovanni, dove, nel corso di una partita di calcio tra bambini, un genitore aveva schiaffeggiato un amichetto del figlio. I ragazzini, di età compresa tra gli 8 e i 10 anni, si erano riuniti al campetto del quartiere per giocare a pallone. Doveva essere un normale pomeriggio di svago ed invece è successo l’imprevedibile. Durante la partita, infatti, due bambini hanno avuto un piccolo diverbio. Niente di che, se non fosse che il padre di uno di loro è entrato in campo a “difendere” il figlio. Ha quindi prima pesantemente rimproverato il ragazzino rivale, di appena 8 anni, e poi lo ha schiaffeggiato alla nuca. Bene è andata che un altro genitore è entrato subito in campo frapponendosi tra l’adulto e il ragazzino, mentre nel frattempo un’altra persona ha chiamato il 113. La Volante, al suo arrivo, ha calmato gli animi e si è accertata del fatto che il bimbo non versasse in gravi condizioni. Fortunatamente, lo schiaffo ha provocato al bambino solo una lieve mialgia cervicale, successivamente giudicata guaribile in 2 giorni in Ospedale. In seguito, gli agenti sono rientrati in Questura con l’adulto. Qui, terminati gli accertamenti di rito, il soggetto, un marocchino del 1968, è stato denunciato dalla Polizia per il reato di lesioni personali aggravate.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*