Marocchino finisce in carcere, “braccato” da polizia Perugia, aveva oltre 12 chili di hashish [VIDEO]

L'uomo è stato bloccato dagli agenti in una zona boschiva nei pressi della zona del Pantano

Marocchino finisce in carcere, “braccato” da polizia Perugia, aveva oltre 12 chili di hashish. Un ventiquattrenne marocchino è stato arrestato dalla squadra mobile, sezione Criminalità Diffusa – della Questura di Perugia – per possesso di oltre 12 chili di hashish. L’africano, da tempo presente sul Perugino e in regola con il permesso di soggiorno, era stato segnalato come un grossista attivo nello spaccio di droghe leggere. Servizi di pedinamento ed appostamento hanno permesso il suo arresto effettuato sabato 13 agosto 2016.

Le pattuglie della Squadra Mobile nelle prime ore della mattina, hanno notato che il magrebino si recava in un’area boschiva nei pressi della zona del Pantano. Gli agenti, dopo averne monitorato i movimenti, sono intervenuti bloccandolo. Il marocchino, vistosi braccato, inizialmente è fuggito abbandonando un voluminoso involucro nella boscaglia. I poliziotti non senza difficoltà, dopo un lungo inseguimento, sono riusciti a bloccarlo. Tornati sul “luogo del delitto” gli agenti hanno trovato la scatola di scarpe con dentro la droga, abbandonata dal marocchino prima di scappare.

Il contenitore era colmo di panetti ed involucri a forma ovoidale. Si tratta di hashish del peso complessivo di 12 chili e 150 grammi difficile quantificare il valore che avrebbe potuto fruttare una volta venduto. La droga era destinata al mercato perugino. Il 24enne è stato condotto presso il carcere di Capanne, a disposizione delle autorità giudiziarie.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*