MAROCCHINO ARRESTATO PER SPACCIO DI STUPEFACENTI

Bomba contro la facciata della chiesa di Santa Maria di Selci a San Giustino

carabinieri-di-notte(UJ.com3.0) SPOLETO – I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Spoleto, nella notte appena trascorsa, hanno tratto in arresto un 37enne marocchino, già gravato da precedenti di polizia, per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti. L’arresto è avvenuto nel corso di un mirato servizio di osservazione da parte di militari in abiti civili, effettuato in alcuni vicoletti del centro storico spoletino. Tali servizi sono stati predisposti a seguito della segnalazione di alcuni cittadini della zona che, da qualche tempo, notavano la presenza di un ragazzo extracomunitario, in particolare nelle ore notturne e nel fine settimana, intorno al quale vi era un sospetto via vai di giovani.

I militari grazie ai servizi di appostamento sono riusciti ad individuare lo straniero, il quale effettivamente aveva fugaci contatti con diversi giovani, ma apparentemente non vi era passaggio di stupefacente. Il pusher infatti aveva messo a punto uno stratagemma: riceveva i soldi dai clienti e poi gli indicava un punto poco distante, ove gli stessi trovavano la dose appena acquistata.

Una volta capita la dinamica i carabinieri intervenivano e perquisivano il marocchino, recuperando circa 1000 euro in contanti, sequestrati in quanto ritenuti provento dell’attività di spaccio. Inoltre in una fioriera, sono state trovate 10 bustine di cocaina pronte per lo spaccio, del peso complessivo di circa 10 grammi, anch’esse sottoposte a sequestro. La droga sequestrata, del valore di mercato di circa 1000 euro, con molta probabilità era destinata a giovani spoletini per lo sballo del fine settimana. Il marocchino è stato arrestato per il reato di detenzione e spaccio di stupefacenti ed associato al carcere di Spoleto, in attesa della convalida dell’arresto.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*