Primi d'Italia

Polizia arresta italiano a Foligno maltrattava la convivente

L'uomo non voleva far entrare gli agenti in casa

Polizia arresta italiano a Foligno maltrattava la convivente

Maltratta la convivente Polizia arresta italiano a Foligno  FOLIGNO  – Nella mattinata di ieri 22 marzo 2017 personale dipendente in servizio di Volante ha arrestato un cittadino italiano, F.F. di anni 40, colto nella flagranza del delitto di maltrattamenti nei confronti della convivente. Ad attivare le forze dell’ordine una concitata telefonata giunta al 113, con la quale venivano segnalate delle grida di donna provenire da un appartamento. Gli Agenti, giunti in pochi minuti, individuavano l’abitazione dalla quale provenivano continue richieste di aiuto. L’intervento si è dimostrato fin da subito complesso; infatti, nonostante le loro concrete insistenze, gli operatori non sono riusciti ad accedere subito all’appartamento a causa della determinazione dell’uomo che si trovava all’interno e che si rifiutava di aprire la porta.

È stata invece la donna che pochi istanti dopo è riuscita a sbloccare l’ingresso e a far entrare gli Agenti, che l’hanno trovata in lacrime; ha raccontato concitatamente delle violenze verbali e fisiche che aveva poco prima subito dal suo compagno, lì presente, il quale si ostinava a negare quanto accaduto con atteggiamenti alquanto ostili anche nei confronti dei poliziotti. Calmata la situazione, l’uomo veniva accompagnato al Commissariato e qui compiutamente identificato.

Nel frattempo la vittima, ricevute le necessarie cure sanitarie al pronto soccorso dell’ospedale di Foligno e munita di referto medico, ha presentato una formale querela; da quanto da lei dichiarato, è emerso che i maltrattamenti e le violenze si sono ripetuti nel tempo negli ultimi anni, con continui ricatti e ritorsioni che la costringevano in uno stato di sudditanza psicologica tale da non farle trovare il coraggio di denunciare quanto stava subendo.

Successivi accertamenti hanno rivelato a carico dell’uomo fermato delle segnalazioni all’Autorità Giudiziaria per lo stesso delitto di maltrattamenti in famiglia. Al termine dell’attività di indagine, si arrivava quindi all’arresto del soggetto, messo immediatamente a disposizione del PM della Procura della Repubblica c/o il Tribunale di Spoleto, dott. BETTINI, il quale disponeva il suo trattenimento presso le celle di sicurezza del Commissariato in attesa dell’udienza di convalida e rito direttissimo, che si è tenuto in data odierna nelle aule del Tribunale di Spoleto, giudice Laudenzi Roberto.

Convalidato l’arresto, il giudice ha disposto a F.F. di lasciare immediatamente la casa familiare, e di non farvi rientro senza apposita autorizzazione, e di non fare ingresso per nessun motivo nel territorio del comune di Foligno senza apposita autorizzazione del Tribunale.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*