Maltempo Umbria, continua stato di allerta

Si prevedono raffiche di vento che potrebbero causare disagi in varie zone dell’Umbria oltre precipitazioni diffuse e intense

Allerta Meteo zone orientali umbria nell’intera giornata del 15 luglio

Maltempo Umbria, continua stato di allerta

Il maltempo, fino alla tarda serata di ieri, non ha provocato particolari problemi in Umbria. Piogge in parecchie zone della Regione, ma senza causare disagi. Per lunedì il Servizio metereologico nazionale e la Protezione civile non abbassa la guardia: si prevedono raffiche di vento che potrebbero causare disagi in varie zone dell’Umbria oltre precipitazioni diffuse e intense.

Le previsioni, secondo Umbria Meteo, parlano al mattino di cielo nuvoloso con schiarite alternate ad addensamenti sull’Umbria centro settentrionale, molte nubi sul sud della regione con locali piogge, neve oltre 1300 m di quota. Temperature minime in lieve calo. Venti moderati meridionali. Nel pomeriggio cielo nuvoloso o molto nuvoloso sull’Umbria centro settentrionale ma scarse precipitazioni, molte nubi sul sud della regione con locali precipitazioni, nevose oltre i 1200 metri di quota. Temperature massime in lieve calo. Venti deboli o moderati sud occidentali. In serata e durante le ore notturne successive, invece, cielo molto nuvoloso o coperto con precipitazioni sparse, nevose oltre i 1200 metri di quota. Venti deboli o localmente moderati orientali.Resta, dunque, lo stato di allerta.

SITUAZIONE NAZIONALE

Sul bacino centro occidentale del mar Mediterraneo è presente un intenso vortice depressionario alimentato da aria fredda nord atlantica ed aria mite umida afro mediterranea. Tale sistema depressionario, centrato attualmente, a livello del mare, ad ovest della Sardegna, sta interessando con molte nubi tutta l’Italia ma con precipitazioni più frequenti ed intense le regioni settentrionali, la Toscana e la Sardegna, nevicate fino a quote basse sul Piemonte.

Nelle prossime ore il centro del sistema depressionario si sposterà, intensificandosi ulteriormente, tra la Sardegna e la Corsica, ciò comporterà una decisa intensificazione delle precipitazioni anche al centro e sulla Campania con piogge anche a carattere temporalesco sui settori tirrenici, quota neve in generale rialzo per la temporanea intensificazione dei venti di scirocco.

Lunedì 29 febbraio il centro della bassa pressione continuerà a stazionare sopra la Corsica alimentando condizioni atmosferiche perturbate soprattutto al centro nord con quota neve in calo soprattutto sull’Appennino centrale. Martedì 1° marzo il sistema depressionario, indebolito, si sposterà dalla Toscana sul centro sud Italia favorendo un deciso miglioramento atmosferico al nord e successivamente sul centro tirrenico mentre sulle regioni centrali adriatiche e meridionali avremo un veloce peggioramento atmosferico. Mercoledì 2 margo generale, temporaneo miglioramento con ritorno ad un cielo poco nuvoloso su gran parte d’Italia, dal pomeriggio/sera nubi in aumento al nord. Temperature in aumento nelle prossime ore poi in moderato calo. Venti da moderati o forti meridionali poi settentrionali, da martedì 1° marzo, a partire dal nord Italia.

Maltempo Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*