Maltempo Umbria, circa 600 interventi dei vigili del fuoco

@Marco Baruffi

Circa 600 sono gli interventi effettuati dai vigili del fuoco di Perugia dalle prime ore del 4 mattina sino ad oggi.

Si tratta degli interventi connessi alle avverse condizioni meteo che hanno interessato il territorio della provincia di Perugia, inizialmente ed in modo più diffuso la zona nord (Città di Castello, S Giustino) e poi la zona di Gubbio, Gualdo Tadino oltre che nella zona di Bastia Umbra e di Assisi, di Perugia, del comprensorio del Trasimeno.

Dal pomeriggio del giorno 5 e nella successiva notte anche la zona di Foligno verso Colfiorito è stata interessata dal maltempo con copiose burrasche di neve tanto da bloccare SS 77 ove erano rimaste intrappolate tra la neve, nelle loro auto, numerosi automobilisti che non è stato facile raggiungerli se non con l’impiego di una speciale turbina e di altri mezzi fuori strada.

15 persone soccorse dai vigili del fuoco e portate in un albergo della zona con l’uso di “campagnole”.
Lungo la stessa strada, nel versante di Foligno 20 automezzi tra cui la maggior parte veicoli pesanti erano rimasti bloccati per la neve ed impedivano la circolazione sulla importante arteria stradale. Sono stati rimossi con l’uso della gru dei vigili del fuoco.

Dalla zona dell’alto Tevere le richieste di soccorso sono pervenute ancora oggi per interventi di soccorso per la rimozione di alberi e la messa in sicurezza dei tetti delle abitazioni alcuni dei quali parzialmente scoperchiati per il forte vento che ha continuato a soffiare nella zona.

A San Giustino Umbro oltre al Castello Bufalini interessato dalla caduta di numerose piante comprese quelle lungo la strada urbana che circonda lo stesso castello si è dovuti intervenire per la rimozione di parti pericolanti e di alberi vicini gli edifici pubblici ed in particolare alle scuole ed agli asili che erano state chiuse. L’intervento è stato ritenuto prioritario in modo da consentirne la riapertura nella giornata di domani (lunedì).
Nella zona dell’Alto Tevere e dell’Eugubino\Gualdese molte abitazioni sono rimaste prive di energia elettrica per danni alle linee elettriche aeree. In molti casi i vigili del fuoco sono intervenuti per rimuovere gli alberi che impedivano il ripristino delle linee elettriche aeree e quindi facilitando il ripristino dell’alimentazione delle abitazioni.

Inizialmente si era dovuti intervenire lungo la ex E45 per il recupero di due autocarri ribaltati su di un lato a causa del forte vento e per la rimozione di cartelli stradali.

Analoghi interventi sono stati effettuati anche lungo la tratta ferroviaria Città di Castello San Sepolcro.
Il forte vento presente in zona inizialmente ha reso difficoltose anche le operazioni di soccorso che sono state effettuate con l’impiego delle squadre operative disponibili e con altre squadre aggiuntive costituite con personale trattenuto in servizio per l’occorrenza.

Ogni giorno, sono ancora impegnate, sino ad oggi nella zona dell’Alto Tevere 6 squadre (complessivamente circa 30 unità operative con 9 automezzi tra cui due autoscale ed una autogrù).

Tutti gli interventi sono stati coordinati dal Comandante Provinciale Marco Frezza d’intesa con la Prefettura di Perugia, vengono gestiti dalla sala operativa provinciale del 115 (dove le linee sono state quasi continuamente occupate da nuove chiamate) con continue relazioni con le altre sale operative delle Forze di Polizia dell’ANAS e del 118. A San Giustino ed a Città di Castello dove erano stati istituiti i COC (centri operativi comunali) la gestione degli interventi è stata effettuata con la presenza in loco di un funzionario del vigili del fuoco.

Altri interventi, sono stati effettuati, nel comprensorio eugubino, nei pressi di Perugia – a Pianello anche per la caduta di alcuni silos) e nella zona di Gubbio, Bastia Umbra e di Assisi di Foligno e Spoleto (ove si è intervenuti per la rimozione di un grosso albero che aveva bloccato la strada per la frazione di Rubbiano) ed in altri comuni della provincia di Perugia.

Purtroppo alcune decine di interventi sono ancora in fase di esecuzione. A tutto ciò si deve aggiungere la normale attività di soccorso che impegna i vigili del fuoco, solo oggi sono stati effettuati ben 9 interventi per incendi di canne fumarie e di sottotetto oltre che per incidenti stradali e di altri incendi di sterpaglie la cui estinzione è stata resa difficoltosa pe ril forte vento che continua a soffiare.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*