Maltempo, task force Enel al lavoro

Riccardo Clementi
Relazioni con i Media Toscana e Umbria
Prosegue senza sosta il lavoro della Task Force di Enel sul territorio umbro per il ripristino dell’energia elettrica in seguito alle tempeste di vento che hanno ha provocato la caduta di piante, alberi ad alto fusto e rami sulle linee elettriche di media e bassa tensione nel nord dell’Umbria e nel ternano.  Situazione in netto miglioramento. Nella provincia di Terni la situazione delle linee di media tensione è risolta, si sta adesso operando sulle singole linee di bassa tensione. Nel nord dell’Umbria, interventi sono in corso a Città di Castello, Gubbio, Pietralunga, San Giustino, Scheggia e Pascelupo, e Umbertide.

I Clienti disalimentati sono scesi a circa 2.000, i piani di lavoro proseguiranno per tutta la notte per risolvere la situazione e limitare al massimo i disagi dei clienti anche mediante l’utilizzo di gruppi elettrogeni, nel pieno rispetto delle procedure di sicurezza che questi delicati interventi richiedono. Il forte vento che ancora soffia nelle zone suddette rende però complicati alcuni interventi che per questo potrebbero avere tempi più lunghi.

Per la segnalazione di eventuali nuovi disservizi, i clienti possono contattare il numero verde 803500. In caso di guasti già segnalati il numero verde fornisce una informazione automatica sul disservizio. Analoghe informazioni sono disponibili anche sui siti www.enel.it ewww.eneldistribuzione.it o attraverso SMS 3202041500 o APP gratuita per smartphone “Guasti Enel” indicando il codice POD contenuto nella bolletta.

Si ricorda inoltre che, come previsto dalla delibera 198/11 dell’Autorità per l’Energia elettrica e il Gas (http://www.autorita.energia.it/allegati/docs/11/198-11argtiqe.pdf), nel caso di interruzioni della fornitura elettrica di particolare durata, indipendentemente dalle cause e dalla responsabilità delle interruzioni stesse, per la Clientela scattano degli indennizzi che vengono automaticamente accreditati in bolletta dalle rispettive società di vendita, senza la necessità di alcuna richiesta da parte dei Clienti. Beneficeranno dell’indennizzo  tutti gli utenti  serviti da una linea elettrica interessata da una interruzione di almeno 8 ore nei comuni con più di 50.000 abitanti, 12 ore nei comuni tra 50.000 e 5.000 abitanti e più di 16 ore nei comuni più piccoli, al di sotto dei 5.000 abitanti.

[divider] [embeddoc url=”http://www.autorita.energia.it/allegati/docs/11/198-11argtiqe.pdf” download=”all” viewer=”google”]
Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*