Lutto nel mondo del teatro, è morto Luca De Filippo

L'attore doveva essere a Perugia, dal 15 al 20 dicembre col suo spettacolo "Non ti pago", in programma al Teatro Morlacchi

Lutto nel mondo del teatro, è morto Luca De Filippo
foto di teatrostabile.umbria.it

Lutto nel mondo del teatro, è morto Luca De Filippo

E’ lutto nel mondo del teatro. E’ morto Luca De Filippo, attore e regista è figlio del grande Eduardo. E’ scomparso all’età di 67 anni. Pochi giorni fa era stato ricoverato per una discopatia, ma gli era stato diagnosticato un male incurabile.

Doveva essere a Perugia dal 15 al 20 dicembre col suo spettacolo “Non ti pago”, in programma al Teatro Morlacchi e poi a febbraio 2016 al Teatro Nuovo Giancarlo Menotti di Spoleto. La commedia, tra le più brillanti del repertorio eduardiano, parla di sogni, vincite al lotto, superstizioni e credenze popolari, di un’umanità dolente e sfaccendata che nella cruda realtà quotidiana fatta di paure, angosce e miseria non rinuncia però alla speranza, all’illusione, all’ingenua attesa di un colpo di fortuna che determini un futuro migliore. De Filippo già dalle recite milanesi aveva dovuto abbondonare la tournèe e farsi sostituire da Gianfelice Imparato, attore napoletano molto preparato e di grande esperienza.

De Filippo era stato più volte a Perugia con Le bugie hanno le gambe lunghe e quando ha inaugurato la stagione teatrale del Morlacchi con La grande Magia.

Nato a Roma nel 1948 dalla relazione tra il maestro del teatro e la soubrette Thea Prandi, la storia d’amore di Luca De Filippo con il palcoscenico è iniziata prestissimo.

Il Teatro Stabile dell’Umbria ricorda con grande affetto e stima Luca De Filippo, la sua scomparsa priva il teatro italiano di uno dei suoi più grandi protagonisti. Luca amava molto venire in Umbria dove diceva di trovare un pubblico molto preparato e intelligente, nei teatri della nostra regione sono passati praticamente tutti i suoi spettacoli, riscuotendo sempre apprezzamenti entusiastici. Le recite umbre non saranno pertanto cancellate e saranno l’occasione migliore per ricordare nella nostra regione questo generoso, intelligente e ironico uomo di teatro che era consapevole e fiero di essere l’erede di terza generazione di una famiglia che ha fatto la storia del teatro italiano e, nella figura di Eduardo, del teatro mondiale.

 

Luca De Filippo

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*