Lunga fuga tra le vie di Città di Castello, fermato minorenne algerino

Furto aggravato in concorso e detenzione di stupefacenti al fine di spaccio. Sono questi i reati commessi da un gruppo di extracomunitari, tra questi anche un 16enne algerino.

Il fatto – da quanto appreso – è accaduto nel tardo pomeriggio di lunedì, vicino il campo sportivo del quartiere Mattonata di Città di Castello. Il giovane avrebbe aperto lo sportello di un’autovettura parcheggiata e rubato una borsa portadocumenti.

Un Maresciallo dei Carabinieri in servizio l’ha notato mettendosi all’inseguimento del ladro che, nel frattempo, insieme ad altri due complici, sempre extracomunitari, stava rovistando nella borsa.

Il ladro, alla vista del militare, si è disfatto della refurtiva dandosi alla fuga con una bicicletta lasciata incustodita e facendo perdere le sue tracce. Sul posto sono immediatamente giunte diverse pattuglie dell’Arma che, con l’aiuto di alcuni cittadini testimoni, si sono messi alla ricerca dei malviventi.

Uno dei complici è stato fermato: aveva circa 30 grammi di hashish, già suddivisi in dosi. Il ladro della bicicletta, qualche minuto dopo, è stato bloccato e affidato in custodia ad un familiare. Sia la bicicletta rubata, sia la borsa asportata nell’auto, sono state recuperate e restituite.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*