Litiga per la viabilità a Ponte San Giovanni e minaccia l’altro con una roncola, denunciato!

PONTE SAN GIOVANNI – Intervento delle Volanti ieri mattina verso le ore 11 a Ponte San Giovanni su richiesta di una giovane che si era vista minacciare con un coltello da un altro automobilista. Sul posto gli agenti prendevano contatti con la richiedente, una 25enne, che riferiva che  mentre era a bordo della propria autovettura,con a bordo la madre e la figlia minore, e stava percorrendo strada dei Loggi direzione P.S. Giovanni per motivi di viabilità aveva avuto una discussione con un altro automobilista che non le avrebbe dato la precedenza.

Giunti nei pressi del cantiere stradale, l’uomo, a bordo di una Fiat Punto, arrestava il veicolo e tra i due iniziava una discussione dove il nominato in oggetto iniziava ad insultare la donna.

L’uomo aveva in mano una fotocamera, con cui tentava di fotografare la giovane che glielo impediva mettendo una mano sull’obiettivo della macchina fotografica e  chiedeva a questi cosa stesse facendo e gli diceva di andarsene altrimenti l’avrebbe picchiato. L’uomo si dirigeva quindi verso la sua vettura dove dal baule posteriore estraeva una roncola con cui si dirigeva verso la donna con la quale, brandendola all’altezza del suo viso, la minacciava.  L’uomo veniva fermato ma continuava ad insultare la donna e si avvicinava nuovamente alla richiedente tentando di colpirla con le mani, ma veniva bloccato da alcuni passanti.

Sul posto l’uomo veniva identificato dai poliziotti e  confermava quanto riferito dalla donna aggiungendo che aveva chiesto scusa alla stessa ma questa lo insultava e minacciava; si giustificava dicendo che aveva impugnato la roncola con cui era  andato verso le donne al solo scopo intimidatorio e di non averla mai brandita verso le stesse.

Dopo il sequestro dell’arma gli agenti accompagnavano l’uomo in Questura ove veniva identificato per un sessantaduenne, incensurato di Marsciano; dopo il  fotosegnalamento presso il locale Gabinetto di Polizia Scientifica  veniva indagato in stato di libertà per il reato di Porto abusivo di armi o oggetti atti ad offendere, minacce  gravi aggravate, tentate lesioni aggravate ed ingiurie.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*