Litiga con una donna e poi la minaccia di morte

Perugia, minaccia la polizia: “Lasciatemi o vi ammazzo”

Litiga con una donna e poi la minaccia di morte.
Gli uomini della Squadra Volante di Terni sono stati impegnati sabato mattina presso un supermercato di Piazza Buozzi per una lite tra due persone che chiedevano elemosina ai clienti dell’esercizio commerciale.

Uno dei due, ternano di 40 anni, ha iniziato a litigare con una donna nigeriana di 25 anni per motivi connessi al posto fuori dal supermercato.

L’uomo, già sottoposto a sorveglianza speciale, ha minacciato di morte la straniera ed è stato pertanto denunciato sia per la violazione delle prescrizioni imposte con tale misura e sia per le minacce gravi proferite nei confronti della cittadina nigeriana.

 

Nel corso dei controlli del fine settimana disposti dal Questore per prevenire la commissione di reati predatori nel centro e nella periferia, gli agenti della Polizia di Stato ieri sera vero le 20,00 hanno tratto in arresto un pluripregiudicato ternano di 35 anni, già sottoposto al regime della sorveglianza speciale.

L’uomo, in concorso con un altro pregiudicato, ha asportato tre paia di scarpe esposte negli scaffali di un negozio del centro. Due paia sono state nascoste all’interno di uno zaino mentre un terzo è stato direttamente indossato dal ladro.

I due pensavano di farla franca, ma la scena è stata notata da un cittadino che ha chiamato il “113” e subito due Volanti hanno fermato i due pregiudicati in Via Faustini accompagnandoli in Questura. Dalla perquisizione sono saltate fuori le scarpe nascoste nello zaino del complice, un coltello e un “cutter”.

I due sono stati denunciati per furto in concorso e uno di essi, un ventisettenne di Montecastrilli, è stato denunciato anche per il reato di porto abusivo di coltello e di oggetti atti ad offendere.

Il pregiudicato già sottoposto a sorveglianza speciale è stato poi tratto in arresto per la violazione delle prescrizioni imposte da tale misura e verrà giudicato oggi con rito per direttissima.

Ruba scarpe

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*