Lavori Raccordo Perugia Bettolle, Prefettura cominceranno dopo Fiera dei morti

La data è sarebbe stata fissata questa mattina in Prefettura e l'inizio lavori sarebbe previsto per il prossimo 6 novembre

Giorno della Memoria, dedicato alle vittime del terrorismo
Prefettura

Lavori Raccordo Perugia Bettolle, Prefettura cominceranno dopo Fiera dei morti

AGGIORNAMENTO

Stamani ha avuto luogo in Prefettura l’ulteriore, programmata riunione della Conferenza Provinciale Permanente volta ad esaminare gli aspetti di criticità correlati all’imminente avvio degli importanti lavori di messa in sicurezza e manutenzione straordinaria delle infrastrutture viarie ANAS lungo la statale E45, che riguarderanno le gallerie Volumni e Prepo nonché i viadotti Genna e Ellera. Altri lavori sono attualmente in corso e prossimi alla ultimazione.


Formazione per comunicatori e giornalisti
Scrivi a direttore@marcellomigliosi.it

Erano presenti alla riunione convocata dal Prefetto, oltre al Capo Compartimento ANAS Raffaele Celia, anche l’Assessore Regionale alle Infrastrutture Giuseppe Chianella, l’Assessore ai Lavori Pubblici ed alle Infrastrutture del Comune di Perugia Francesco Calabrese, rappresentanti della Provincia di Perugia e dei Comuni di Perugia e Corciano, il Comandante della Sezione di Polizia Stradale Paolo Diquattro, i rappresentanti delle forze di polizia territoriali e municipali, nonché funzionari del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco.

Nel corso dell’incontro è stata sottolineata da parte di ANAS SpA l’assoluta imprescindibile necessità di realizzare i programmati interventi già appaltati. Nel contempo, è stato discusso e messo a punto un piano di gestione del traffico e delle emergenze sul raccordo autostradale RA6 Perugia-Bettolle al fine di sviluppare le modalità operative volte a dare una risposta rapida alle criticità che si potrebbero determinare e ridurre gli effetti sul traffico dei cantieri di manutenzione straordinaria delle gallerie e dei viadotti.

Nelle ipotesi di evento-incidente definito “codice nero” che possa determinare il blocco del traffico con conseguenti interventi di deviazione per periodi di tempo elevati, sarà data comunicazione al Prefetto che provvederà a convocare il COV (Centro Operativo Viabilità).

La pianificazione sarà più nel dettaglio specificata nel corso di appositi altri incontri tecnico-operativi tra gli uffici competenti.

In relazione a manifestazioni che comportano a breve grande afflusso di mezzi veicolari verso Perugia, è stata condivisa al tavolo l’opportunità di posticipare l’avvio dei lavori al 6 novembre, dopo la Fiera dei Morti che interessa da anni l’area di Pian di Massiano. La richiesta ha trovato ampio favore presso ANAS.


 

FIVA CONFCOMMERCIO

I lavori sul Raccordo Perugia Bettolle – quelli degli otto mesi di cantieri per essere chiari – cominceranno dopo la Fiera dei morti! La data è sarebbe stata fissata questa mattina in Prefettura e l’inizio lavori sarebbe previsto per il prossimo 9 novembre.  Una piccola grande battaglia vinta dal dalla Fiva di Confcommercio. “La Fiera dei Morti – aveva scritto ieri il presidente Massimiliano Baccari –  è la più grande fiera del Centro Italia, con oltre  500 operatori provenienti da tutta Italia e una utenza che viene dall’intera Umbria, dalla Toscana e dalle Marche.

Un appuntamento fondamentale per  i “bilanci” degli operatori, tanto più in un momento in cui il settore vive ancora una forte crisi e con il mercato settimanale di Piano di Massiano costretto alle chiusure anticipate a causa delle gare interne del Perugia”.

Era chiaro, che nell’apocalisse che i lavori provocheranno, con ingorghi di traffico, prevedibilmente, infernali, il danneggiamento nel far avviare la manutenzione il 2 di novembre avrebbe danneggiato anche i venditori ambulanti.  Ieri la Fipav aveva alzato la voce: “Per questo chiediamo all’Anas e a tutti gli altri soggetti istituzionali che con essa hanno concordato il calendario dei lavori – Prefettura, Comune di Perugia e Polizia Stradale – di considerare un posticipo del loro inizio al termine della Fiera. Parliamo di appena 4 giorni, che però per il buon esito della manifestazione sono determinanti. Per quanti sforzi si possano fare, infatti, i lavori su arterie strategiche provocano inevitabilmente ingorghi, rallentamenti, code, e dissuadono la gente dal muoversi”.

“Crediamo doveroso quindi che le istituzioni manifestino per le ragioni di 500 operatori – delle loro famiglie e delle decine di migliaia di consumatori che amano questo appuntamento tradizionale – la stessa sensibilità che hanno mostrato per altri recentissimi eventi e che li ha già indotti a decidere un primo rinvio dell’inizio dei lavori sulla Perugia-Bettolle.  La data scelta del 2 novembre purtroppo non ha tenuto conto della Fiera dei Morti: e questo impone un immediato ripensamento”. Anche perché tra gli ambulanti c’è un fortissimo, crescente malumore: troppi infatti gli elementi che stanno pesando sulla categoria, che da anni aspetta una riqualificazione dei mercati e che sulla Fiera dei Morti riversa molte aspettative per salvare  l’ennesima stagione di forte difficoltà.

Lavori Raccordo Perugia Bettolle

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*