Lancia pistola da finestrino, albanese arrestato dai carabinieri

arresto_pistola-ritrovata (7)PERUGIA – Un 30enne albanese è stato arrestato dai carabinieri a Perugia per porto abusivo di arma clandestina. L’uomo viaggiava in una Ford con tre persone a bordo. La pattuglia dell’aliquota operativa – ha spiegato stamani il tenente Lucia Dilio – ha fatto segno di accostare, ma l’auto ha aumentato la velocità e si è allontanata. Da qui è venuto fuori un inseguimento lungo la Pievaiola. Una pistola nel frattempo è stata lanciata dal finestrino. L’auto è stata bloccata pochi chilometri più avanti dove gli agenti hanno recuperato l’arma gettata dal finestrino.

La pistola, con 6 proiettili nel caricatore, è stata ritrovata nelle sterpaglie sul ciglio della strada: si tratta di una Ekol Special 99 di origine bulgara, un’arma clandestina con l’otturatore modificato a 7,65 millimetri. Sono in corso accertamenti per verificare se la pistola sequestrata sia già stata utilizzata in precedenti episodi criminali.

Identificate le altre due persone a bordo della Ford: una giovane albanese di 24 anni e un trentenne italiano. L’albanese arrestato si trova nel carcere di Capanne, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*