Ladro si masturba davanti a studentesse cinesi

Tentano furto di intimo e scarpe, denunciata coppia di taccheggiatori

Stanotte le Volanti si sono portate in Via XX Settembre per segnalazione di furto in atto in appartamento, ma l’intervento ha subito assunto una connotazione molto particolare.
Al loro arrivo, infatti, gli agenti hanno trovato tre studentesse cinesi decisamente scosse ed una di loro ha raccontato di aver sorpreso pochi minuti prima il ladro in camera sua.
Questi, che era entrato da una finestra, era completamente nudo e, appena ha visto la cinese, ha iniziato a masturbarsi davanti a lei.

Tra l’altro, considerando che la finestra era completamente spalancata, allo show dell’uomo – un perugino del 1968 – avrebbero potuto assistere anche eventuali passanti.
Naturalmente, la ragazza, alla vista dell’intruso, ha iniziato ad urlare ed è corsa a rifugiarsi dalle coinquiline. L’uomo, invece, ha arraffato un computer portatile ed è fuggito dalla finestra.

Probabilmente, se la Squadra Volante – diretta dal Commissario Capo Adriano Felici – non fosse giunta immediatamente sul posto, il ladro l’avrebbe persino fatta franca.
Invece gli agenti, poco dopo aver appreso dalle studentesse che il soggetto non era più in casa loro, hanno perlustrato la zona ed hanno così notato, nell’atrio condominiale, un uomo privo di vestiti.

Questi, alla vista della Polizia, è entrato repentinamente in un appartamento vicino a quello delle ragazze. A questo punto, i poliziotti hanno compreso che il loro uomo era probabilmente un vicino delle derubate ed in effetti, una volta entrati in casa sua, hanno subito recuperato il PC. In seguito, la cinese che aveva avuto il “contatto ravvicinato” col perugino lo ha riconosciuto senza ombra di dubbio nell’uomo fermato dalle Volanti.

Pertanto, la Polizia è rientrata in Questura col 47enne, il quale è stato arrestato in flagranza per furto in abitazione e contestualmente denunciato per il reato di atti osceni.
Per l’uomo, un processo per direttissima. Per le ragazze, invece, un grosso spavento, mitigato però dalla soddisfazione per aver prontamente recuperato il maltolto.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*