Ladro romeno arriva da Londra in aereo e viene spedito al carcere di Capanne

Droga e immigrazione clandestina, albanese finisce a Capanne

Stamattina i poliziotti dell’Ufficio di Frontiera presso l’ aeroporto San Francesco hanno tratto in arresto un pluripregiudicato romeno, 23enne proveniente da Londra con il volo RYANAIR atterrato poco prima di mezzogiorno. Lo straniero era tra i passeggeri in fila ai controlli di Frontiera, accentuati di recente; gli agenti non si sono limitati al solo controllo visivo della sua carta di identità, emessa di recente dalla Autorità Romene, ma hanno esteso le verifiche con la consultazione della banca dati SDI. Da essa è emerso che si trattava di una vecchia conoscenza della Polizia Italiana con innumerevoli furti e rapine commessi a Roma e a Perugia; inoltre nei suoi confronti era in atto un provvedimento di cattura emesso dalla Corte di Appello di Roma che ne disponeva l’immediato accompagnamento in Carcere. Il provvedimento era stato richiesto proprio dalla locale Divisione Anticrimine in quanto lo straniero nel settembre scorso aveva beneficiato della scarcerazione con obbligo di firma quotidiano presso la Questura di Perugia; dopo solo cinque giorni aveva fatto perdere le proprie tracce e si era reso irreperibile.
A Capanne, ove è arrivato già nel pomeriggio, dovrà finire di scontare la pena residua di un anno e due mesi per un furto commesso nel Lazio .

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*