La Polizia espelle pluripregiudicato albanese

Rintracciato grazie ai controlli straordinari negli alberghi

Capobanda marocchino, 21 anni, spacciava e rapinava, via dall'Italia

La Polizia espelle pluripregiudicato albanese

I controlli straordinari nelle strutture ricettive hanno consentito ieri alla Polizia di rimpatriare un pluripregiudicato albanese che  si è visto prelevare in prima mattina dalla sua comoda camera d’albergo di Ellera per essere poi trasferito, con la forza,  in un C.I.E. per il rimpatrio.

Protagonista involontario della vicenda è un pluripregiudicato albanese G.A. del ’85, residente a Pila ma frequentatore assiduo del corcianese; a suo carico si registrano già 4 episodi di spaccio di cocaina, guida senza patente e violazione alle norme sull’immigrazione.

L’albanese non poteva sospettare che gli agenti dell’Ufficio Immigrazione, diretto dal Vice Questore Aggiunto Maria Rosaria De Luca, avevano pianificato per  lui le procedure del rimpatrio ed avevano inserito il suo nominativo tra quelli che tutte le forze di polizia devono ricercare.

La registrazione della sua presenza in albergo ha quindi fatto scattare i controlli e hanno quindi consentito gli Agenti delle Volanti di rintracciarlo in albergo e condurlo in Questura.

Qui, dopo gli atti di rito, la notifica del provvedimento di espulsione  e la partenza, la scorta di tre poliziotti, verso un C.I.E. del Sud per il suo rimpatrio, previsto per i prossimi giorni.

Polizia

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*