La lista continua…continua…continua all’infinito…..

Tamburi, Realtà Popolare, un momento di solidarietà che non possiamo perdere.
Giampiero TAMBURI

“Perugia, lite a Fontivegge, un ferito”; “Perugia, maxi rissa in via M. Angeloni”; “Fontivegge, passante picchiato e minacciato con un coltello”; “Pian di Massiano, lite tra due stranieri”; “Ladri in azione a Pontenovo di Torgiano”; e la lista continua…continua…continua all’infinito…..

Letti questi articoli…
…dai giornali locali non ci sarebbe bisogno di aggiungere altro!
L’evidenza di un quasi totale fallimento, nella possibilità di migliorare, è visibile a tutti ma noi, di REALTÀ POPOLARE, qualche altra considerazione siamo in dovere di farla.
SICUREZZA, PARTECIPAZIONE e DEGRADO, nel dizionario della lingua italiana, hanno significati diversi ma, nel nostro caso, usandole per determinare la politica amministrativa, aldilà della parte politica che la esercita e che governa la nostra Perugia, vogliono, tutte e tre, significare la stessa cosa. Se abbiamo veramente la volontà di far mutare in meglio questa situazione di criminalità diffusa che ci mette a confronto, quotidianamente con fatti intollerabili per la nostra comunità, non possiamo tener presente il concetto fondamentale di farle marciare tutte e tre di pari passo.
Concetto semplice e molto chiaro per tutti: la sicurezza, in qualsiasi frangente la si vuole avere, è naturale che non può essere realizzata senza una totale partecipazione di tutti gli attori interessati, che vanno dai cittadini alle Istituzioni locali e regionali, passando per le forze dell’ordine in tutte le massime sue espressioni e ciò si può realizzare solamente mettendo in atto strumenti validi e democratici quali la Consulta per la Sicurezza, chiamando alla vera partecipazione tutte le Associazioni che rappresentano le varie espressioni della collettività. Per quanto riguarda poi la lotta al degrado sarà possibile, in maniera significativa, solo dopo che sarà chiarito il concetto che i medesimi cittadini, siano chiamati a partecipare alle scelte da fare e non solo a gestire, come accade ora, il verde pubblico per, ogni tanto, usare le ramazze per ripulirlo e organizzare incontri di svago e di divertimento. Seppur necessario impegnarsi in questi momenti culturali non devono essere confusi con quello che è l’essenza dell’impegno di combattere l’incuria lasciata, fino ad ora, nella massima indifferenza. Questo è l’impegno sociale che ci siamo presi noi del MOVIMENTO DI REALTÀ POPOLARE; un movimento nazionale che vuole realizzare i suoi obbiettivi anche ad ogni livello locale che lo richieda. Un movimento che è aperto a qualunque persona o istituzione che abbia la volontà di mettere la parola fine a queste situazioni che vanno contro a tutti i principi ai quali, una sana società, dovrebbe aspirare.

Giampiero Tamburi
Coordinamento Comunale Perugia di
Realtà Popolare

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*