La fisarmonica ritrovata dalla polizia e restituita

Perché quella fisarmonica è veramente bella e preziosa e non passa inosservata

La fisarmonica ritrovata dalla polizia e restituita

La fisarmonica ritrovata dalla polizia e restituita

Aveva perso le speranza di ritrovare la fisarmonica che i genitori gli avevano regalato, sapendo del suo hobby di suonare nelle orchestre. Si era rivolto a tutti quelli che conosceva e aveva chiesto aiuto agli amici suoi “social” per ritrovare il suo amato strumento, prodotto in esemplare unico e personalizzato da una delle migliori ditte del Centro Italia. Dopo un anno da quel maledetto furto,  ieri i poliziotti di Perugia gliel’ha restituita. Perché quella fisarmonica è veramente bella e preziosa e non passa inosservata.

Tanto che, durante un servizio predisposto per contrastare il fenomeno della microcriminalità, il giorno prima, nella zona Fontivegge, gli agenti delle Volanti procedevano al controllo di un uomo, di nazionalità romena, mentre era seduto vicino alla fermata del pullman.

Non era la prima volta che lo vedevano e più volte era stato notato andare in giro per la città a suonare lo strumento. Ma quella mattina, si sono insospettiti per quella grossa fisarmonica, a prima vista di notevole valore commerciale. Sottoposto ai primi accertamenti, l’uomo, in effetti, non sapeva dare contezza del possesso dello strumento anche se, con fare evasivo, affermava di averlo comperato in una data imprecisata in Romania.

I poliziotti hanno voluto vederci chiaro e lo hanno condotto in Questura e hanno eseguito gli accertamenti sulla banca dati delle forze di polizia. E’ emerso il furto ad una nota ditta produttrice di Castiglion Fiorentino.

Contattato il titolare, questi, ha affermando con certezza che lo strumento non corrispondeva a quello sottrattogli. Quando stavano per rilasciare il sospettato ecco una nuova telefonata: la ditta richiamava riferendo di un loro affezionato cliente che aveva subito il furto di uno strumento simile.

Gli agenti effettuavano nuove ricerche nella Banca dati ed  emergeva  che ai primi di settembre del 2014, all’interno di un parcheggio in località San Feliciano, qualcuno avevano rotto il finestrino di un’autovettura lì parcheggiata asportando una fisarmonica della marca  corrispondente a quella trovata dagli agenti.

E’ stato quindi rintracciato il denunciante che descriveva i particolari che rendevano unico lo strumento che era stato personalizzato dalla ditta costruttrice su sua richiesta. Immaginarsi la sua gioia in Questura, quando riotteneva la fisarmonica sottrattagli per il positivo risultato dell’attività della Polizia. Il romeno, 40enne, da tempo residente a Perugia, con precedenti specifici per reati contro il patrimonio, è stato denunciato per ricettazione.

La fisarmonica

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*