Investì e uccise 17enne nel 2009, condannato ed espulso romeno

Il romeno di 47 anni, che investì il diciassettenne Riccardo Fiaschini, è stato condannato oggi a cinque anni di reclusione per omicidio colposo (con violazione delle norme del codice della strada) dal giudice unico del tribunale di Perugia.

L’uomo, che guidava l’auto in stato di ebbrezza alcolica e senza avere mai conseguito la patente, si era scontrata con uno scooter, provocando la morte del giovane. Il giudice ha anche disposto l’espulsione dello straniero, inviando gli atti alla questura per eseguire il provvedimento.

L’incidente era avvenuto il 13 luglio del 2009 nella zona di Todi. Provocando anche il ferimento di un quindicenne che era con Fiaschini sullo scooter. Deciso anche un risarcimento di 660 mila euro ai genitori della vittima, Marcello Fiaschini e Gabriella Sensini, parte civile nel processo con gli avvocati David Zaganelli e Giovanna Bagianti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*