Intossicazione da monossido, coppia di Pistrino in ospedale

Sul posto Vigili del Fuoco ed i Carabinieri di Città di Castello

Intossicazione da monossido, coppia di Pistrino in ospedale

Intossicazione da monossido, coppia di Pistrino in ospedale

Una coppia di Pistrino, comune nell’Alta Valle del Tevere, si trova dalla scorsa notte ricoverata presso l’Ospedale di Città di Castello, vittima di una intossicazione da monossido di carbonio.

Il fatto è accaduto nella serata di giovedì 21 gennaio, durante una cena allargata a familiari ed amici.
Due degli ospiti, un uomo ed una donna di circa 65 anni, residenti nello stesso comune, hanno avvertito disturbi legati alle esalazioni di un braciere, acceso in cucina a supporto dello impianto di riscaldamento tradizionale.

Il malore dei due ha allarmato gli altri commensali, che hanno chiesto i soccorsi alla centrale operativa del 118 di Perugia.

L’operatrice in servizio Donatella Ciuchi ha immediatamente coordinato le operazioni di messa in sicurezza della coppia con l’invio di un’autoambulanza medicalizzare e convocando sul posto Vigili del Fuoco ed i Carabinieri di Città di Castello.

I due intossicati, come riferisce una nota dell’ufficio stampa dell’Azienda Ospedaliera di Perugia, sono stati ricoverati e stamane i medici valuteranno se il dosaggio di monossido riscontato farà scattare il trasferimento a Fano per le terapie nella camera iperbarica.

Intossicazione

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*