Marijuana nascosta in un tir che trasportava surgelati, arrestato autista campano

Ventisette chilogrammi di marijiuana suddivisa in 21 involucri termosaldati, un uomo campano di 30 anni arrestato. Sono i numeri di una grossa operazione effettuata dai carabinieri del comando provinciale di Perugia. La droga sequestrata era diretta nelle piazze perugine, un giro d’affari sui 250 mila euro con un costo al grammo intorno ai 10/15 euro.

Le indagini – comunicano i carabinieri – sono partite da un’attività di controllo diversi mesi fa all’interno delle scuole, delle piazze e nei posti frequentati da giovani.

Tramite attività di pedinamento, osservazione e controllo del territorio, l’Arma è riuscita a risalire alla filiera.

Il sequestro è stato effettuato nella serata dell’1 aprile 2015, verso la mezzanotte. Un tir che trasportava surgelati caricati nel nord Europa e diretti ad un’azienda locale è stato bloccato nella pressi di Corciano, in una zona boschiva. Alla guida c’era un 30enne casertano, che all’atto del controllo mostrava evidenti segni di nervosismo e agitazione.

A seguito di un’accurata perquisizione, resa difficoltosa dalle condizioni termiche del rimorchio, avendo una temperatura di -20gradi, nella parte sottostante il semirimorchio, in un vano porta bancali venivano rinvenuti circa 27 chilogrammi di stupefacente, di tipo marijuana, contenuta all’interno di due scatole di cartone di grosse dimensioni, confezionate sotto vuoto in buste di plastica sigillate.

Il camionista è stato arrestato con l’accusa di traffico di sostanze stupefacenti, e condotto presso la casa circondariale di Capanne. Le indagini sono tutt’ora in corso per accertare il paese di origine e la precisa destinazione del carico di droga.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*