Indagine sanità, cinque gli indagati, nel mirino anche una delibera della giunta

Salvare Piazza del Bacio e zona ex Upim a Perugia è possibile, ecco come...
Piazza del Bacio

Cinque sono gli indagati nell’ambito dell’inchiesta che ha portato i militari del Nas e della sezione di polizia giudiziaria, venerdì scorso, al Broletto, negli uffici dell’assessorato alla Sanità. Ne ha dato notizia La Nazione. Sarebbero stati recapitati cinque avvisi di garanzia. Secondo il quotidiano, i destinatari sarebbero tre funzionari dell’assessorato e due farmacisti.
Associazione per delinquere finalizzata alla gestione e alla distribuzione di farmaci, oltre a quelle di truffa e abuso d’ufficio, sarebbero le accuse. Ma non è solo questo. Da nuovi indiscrezioni sembrerebbe che ad essere finita nel mirino delle forze dell’ordine sia, anche, una delibera di Giunta. Ad essere analizzati dai carabinieri anche rapporti di natura parentale. Il pm Mario Formisano, titolare del fascicolo, ha così notificato l’atto di indagine alla Usl Umbria 1 al fine di acquisire i nomi dei titolari di alcune società farmaceutiche che potrebbero essere rimaste implicate nella vicenda.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*