Incendio Piegaro, restano molto gravi condizioni operaio trasferito a Cesena

Ospedale Cesena

Restano molto gravi le condizioni del giovane operario rimasto ustionato nell’incendio di lunedi mattina a Piegaro. A confermarlo, in una nota dell’ufficio stampa dell’Azienda Ospedaliera di Perugia, è il Prof. Luca Stingeni, in contatto con il Centro Grandi Ustionati dell’Ospedale Bufalini di Cesena.” La collega Dott.ssa Lehnann mi ha confermato questa mattina la gravità del paziente, legata non solo alle gravi ustioni al volto ed al tronco, ma ad una impegnativa crisi respiratoria che hanno colpito i bronchi“, dice il Direttore della struttura complessa di Dermatologia del S. Maria della Misericordia, che si era adoperato per prestare le prime cure e mettere in sicurezza i due pazienti, con la collaborazione della Dott.ssa Rosa Cucchia.

Vengono definite stazionarie le condizioni dell’ altro operaio ustionato, anche lui trasferito in elicottero ieri pomeriggio all’Ospedale S. Eugenio di Roma:” Il quadro clinico dei due pazienti è sostanzialmente diverso-sottolinea il Prof. Stingeni-, oltre alla diversa estensione delle ustioni, è la non compromissione dell’apparato respiratorio che fa propendere per una prognosi meno pesante per l’operaio trasferito a Roma”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*