In pericolo di vita il ventenne accoltellato a Terni, 4 giovani arrestati

Si trova ricoverato in Rianimazione con prognosi riservatissima

In pericolo di vita il ventenne accoltellato a Terni

In pericolo di vita il ventenne accoltellato a Terni, 4 giovani arrestati

Quattro giovani sono stati arrestati per l’accoltellamento del 20enne albanese avvenuto la notte scorsa a Terni. Un 21enne suo connazionale è accusato di essere l’autore materiale del ferimento. Per lui l’ipotesi di reato è tentativo di omicidio. Tre ternani (di 32, 28 e 34 anni) sono accusati invece di concorso e favoreggiamento. L’accoltellamento, secondo quanto si è appreso, sarebbe arrivato al termine di una rissa cominciata per apprezzamenti fatti a una ragazza all’interno di una discoteca, che si trova a 500 metri dal punto dove è stato trovato il ferito, in via Piemonte.

Il giovane trasportato all’ospedale Santa Maria di Terni, il giovane nelle prime ore del mattino (ore 4 circa) è stato operato dalle equipe di chirurgia generale e chirurgia vascolare per la grave ferita da taglio riportata, che ha interessato l’intestino e l’aorta addominale.

Ora si trova ricoverato in Rianimazione con prognosi riservatissima e a serio rischio di vita, anche per i probabili danni cerebrali dovuti alla importante emorragia subita.

Gli arrestati sono noti all’autorità giudiziaria (il ferito ha piccoli precedenti). Il presunto aggressore – ha riferito la polizia – ha reso una “confessione piena”, consegnando anche il coltello, a serramanico, con una lama di 6 centimetri. L’avvocato Massimo Proietti, suo legale, spiega che avrebbe agito per difendersi dall’albanese ferito, che lo avrebbe aggredito con un coltello, trovato nei pantaloni della vittima.

accoltellato

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*