Hashish e cocaina purissima da smerciare, arrestato marocchino

Spacciatore di Ponte Rio arrestato nuovamente dai Carabinieri

Hashish e cocaina purissima da smerciare, arrestato marocchino.
Nell’ambito dell’intensificazione dell’attività di prevenzione in materia di spaccio di stupefacenti disposta dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Perugia, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Città di Castello, unitamente ai colleghi della Stazione di Umbertide hanno tratto in arresto un cittadino Marocchino, 48enne, dimorante in Perugia, trovato in possesso di oltre 100 grammi di hashish e di 4 grammi di cocaina di elevata purezza, che stavano con tutta probabilità per essere immessi sul mercato perugino.

Nel corso di un servizio notturno una delle pattuglie dell’Arma impegnate sul territorio ha notato casualmente nella periferia di Perugia una Fiat Sedici con un uomo alla guida. Questi, vedendo i militari, ha effettuato con il mezzo delle manovre repentine dando l’impressione di essere sorpreso ed intimorito.

L’intuito e la prontezza dei Carabinieri li ha quindi indotti a bloccare il mezzo per un controllo più approfondito.

Una volta fermato e considerato l’atteggiamento equivoco esternato dal conducente all’atto del controllo, i militari lo sottoponevano a perquisizione personale e veicolare. Nel corso di tali operazioni venivano rinvenuti, tra gli indumenti indossati dall’extracomunitario un panetto di hashish pari a più di 100 grammi e circa 2.100 euro in contanti, il cui possesso l’uomo non è stato in grado di giustificare. Un ulteriore controllo accurato svolto in caserma permetteva di rinvenire nella disponibilità dell’uomo ulteriori 4 grammi di cocaina, verosimilmente “pronta al taglio” data l’elevata purezza riscontrata.

Per il 48enne, di origini marocchine ma da tempo residente in Perugia, è scattato immediatamente l’arresto con l’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti. Al termine delle formalità di rito, l’arrestato veniva condotto presso la sua abitazione di Perugia a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Il G.I.P. del Tribunale di Perugia ha successivamente convalidato l’arresto disponendo la custodia cautelare in regime di arresti domiciliari, in attesa dell’avvio del processo.

Hashish

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*