Ha alcolici di sospetta provenienza, polizia arresta 27enne pusher tunisino

Nel pomeriggio del 2 giugno gli uomini delle Volanti e del Reparto Prevenzione Crimine hanno pizzicato a Fontivegge un nordafricano intento a contrattare con una donna la cessione di alcune dosi di hashish.
All’arrivo degli agenti l’accordo non era ancora stato raggiunto, sicché la cliente non aveva droga con sé, mentre l’uomo – un tunisino del 1988 già gravato da precedenti per stupefacenti – deteneva quattro piccole stecche di hashish, del peso totale di circa 8 grammi.

Il maghrebino, inoltre, era in possesso di un carrello al cui interno vi erano vini ed alcolici di vario genere, del valore complessivo di oltre 300 euro, circa la cui provenienza l’uomo non ha fornito alcuna credibile spiegazione.
L’ipotesi della Polizia è che il tunisino volesse offrire alla donna un pacchetto completo per lo sballo, e cioè un mix di droga ed alcolici.

I poliziotti, tuttavia, sono giunti in tempo per impedire la compravendita.
Condotto in Questura, il 27enne è stato compiutamente identificato e, una volta emersi i suoi precedenti specifici, la Polizia lo ha arrestato in flagranza per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

Inoltre, il tunisino si è beccato una denuncia di ricettazione, mentre gli alcolici sono stati sequestrati in attesa di risalire al loro legittimo proprietario.
Chi può fornire notizie utili sulla loro provenienza può contattare la Questura.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*