GUALDO TADINO, UCCIDE LA FIDANZATA E FOTOGRAFA IL CORPO

omicidio-gualdo-2GUALDO TADINO – E’ tragedia per l’8 marzo! Il 28enne, che avrebbe ucciso a coltellate la propria fidanzata in un affittacamere a Gualdo, dopo aver compiuto il gesto avrebbe fotografato il corpo e inviato una immagine della ragazza ormai cadavere alla sorella in Romania. Quest’ultima avrebbe poi avvertito i familiari della ragazza a Gualdo.

La ragazza (27 anni) era a Gualdo già da qualche tempo (lavorava come badante) mentre l’uomo (28 anni) sembra sia arrivato in città soltanto da due o tre giorni. L’episodio si è consumato intorno alle 15.30. I carabinieri erano intervenuti nella vicina via Matteotti (l’albergo si trova in via Perugia) per soccorrere una donna colpita da un malore fatale. Sembra che la vittima sia stata trovata nella camera d’albergo riversa in una pozza di sangue. L’uomo è in ospedale ma non sarebbe in pericolo di vita. Sempre secondo le prime ricostruzioni, la lite sarebbe nata dopo che l’uomo aveva chiesto alla ragazza di seguirlo in Inghilterra, dove lui lavora. La discussione sarebbe stata innescata dal rifiuto della giovane.
Sul luogo del delitto è arrivata anche la madre della vittima. In lacrime, ha riferito che i due ragazzi erano insieme da qualche anno ma che il loro rapporto era stato sempre burrascoso.

Gli inquirenti stanno lavorando su un dettaglio che, se verificato, sarebbe drammaticamente macabro. Sembra infatti che il fratello della vittima si sia precipitato all’albergo, dicendo alla titolare che sua sorella veniva uccisa. Non è chiaro se la vittima sia riuscita a fare un’ultima telefonata prima di morire o se l’assassino abbia inviato un mms con una foto della lite in corso.

Il presunto omicida è attualmente ricoverato presso l’ospedale comprensoriale di Branca. Le vittime è Ofelia Bontoiu, 28 anni, mentre lui D.B. è coetaneo.
La ragazza ha lasciato un ultimo post sul sito profilo Facebook: “Non è mai troppo tardi per tornare indietro”. Sul profilo Facebook della Bontoiu citazioni e foto, di gatti, bambini ma anche giovani coppie, raccontano la sua vita. All’inizio del mese la giovane aveva cambiato la sua immagine di
copertina, mettendo quella di una donna sdraiata a terra, apparentemente esanime, di fronte a una scalinata. Qualche giorno dopo aveva pubblicato un post con scritto: “Ritornano senza nemmeno chiederci ”scusa”. Ritorna chi ha tradito, chi ha mentito, chi ha amato. Ritorna chi senza di te non può stare. Ritornano tutti”. E il 6 marzo una citazione di Oscar Wilde: “Regala la tua assenza a chi non da” valore alla tua presenza”.

Il commissario prefettizio Salvatore Grillo ha espresso sgomento e sconcerto per quanto accaduto. Soprattutto perché questo episodio si è verificato in concomitanza con la Giornata della donna. Grillo ha parlato della comunità rumena di Gualdo, definendola pacifica ed operosa, sottolinenando il fatto che probabilmente ci si trova di fronte ad un evento che ha altre motivazioni.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*