GUALDO TADINO, UCCIDE DONNA E TENTA IL SUICIDIO

omicidio gualdo3GUALDO TADINO – Una donna  (B.O. le sue iniziali), di 28 anni, residente a Gualdo, è stata trovata morta nel primo pomeriggio di sabato 8 marzo 2014, proprio nel giorno della Festa Internazionale della Donna. E’ successo a Gualdo Tadino nella stanza di un affittacamere, vicino alla stazione dei Carabinieri, in Via Perugia. Dalle prime informazioni sarebbe stata uccisa dal compagno, B.D. le iniziali, di 28 anni, che avrebbe poi tentato di togliersi la vita. L’arma del delitto sarebbe un coltello, che l’uomo avrebbe usato sulla donna (si parla di un taglio alla gola) e poi avrebbe rivolto su se stesso. Lui è stato ricoverato all’ospedale di Branca, dove si trova piantonato, ma non sembra che sia in pericolo di vita. Sul posto i militari della stazione di Gualdo Tadino che stanno ancora ricostruendo quanto successo. Nella camera d’albergo è stato trovato molto sangue.

Tramite l’ufficio stampa dell’azienda ospedaliera di Perugia apprendiamo che la donna aveva profonde lesioni alla gola provocate da una arma da taglio. Si chiamava Ofelia Bontoiu, aveva 28 anni, era residente a Gualdo Tadino, e sarebbe morta dissanguata, senza alcuna possibilità per gli operatori del 118 di poter intervenire. La giovane faceva la badante e viveva con la famiglia a Gualdo Tadino. Da tempo lavorava infatti per una famiglia piuttosto nota in città. A Gualdo Tadino la giovane si trovava ormai da tempo con i genitori e i fratelli.

L’autore del tragico accoltellamento ha poi tentato di togliersi la vita ed è stato trasportato a Branca, dove in sala operatoria viene al momento sottoposto ad un intervento chirurgici al collo e alle braccia, martoriate dalla stessa arma da taglio, sembra un coltello. Anche l’uomo ha 28 anni, come informa la Centrale operativa del 118 di Perugia tramite l’ufficio stampa dell’Azienda Ospedaliera di Perugia che ha immediatamente disposto il soccorso con una autoambulanza partita dall’ospedale di Branca.

L’operatore Giorgio Angeli ha contemporaneamente allertato anche i Carabinieri della vicinissima caserma, chiamati anche dalla proprietaria dell’hotel dove la coppia si trovava nel pomeriggio quando alle 16 è scattato l’allarme. Il corpo della donna è ancora sul posto dell’accaduto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*