Giovane tifernate tenta il suicidio, condizioni stabili

giovane
Ospedale di Perugia

Cade dalle mura urbiche, stabili le condizioni. Sono stabili, ma sempre molto gravi le condizioni del giovane di 29 anni di Città di Castello, precipitato dalle mura cittadine nel pomeriggio di ieri venerdì 31 Luglio. Il paziente era stato trasferito in elisoccorso,sempre in serata, al S.Maria della Misericordia e ricoverato in Rianimazione, dove il Dr. Antonio Galzerano ha fatto il punto della situazione: “Con i colleghi stiamo monitorando i parametri vitali per valutare i tempi degli interventi chirurgici sia di natura ortopedica che neurochirurgia”. Le due equipe sono state già allertate e non è escluso che il paziente già nelle prossime ore venga operato. Al giovane sono state riscontrate fratture in più parti del corpo e un trauma cranico importante.

UN GESTO VOLONTARIO: Il ragazzo si è gettato dalle mura urbiche perché non gli avevano rinnovato il contratto di lavoro. Il 29enne in preda della disperazione dopo aver saputo del mancato rinnovo del contratto ha attraversato il giardino del Cassero, a quell’ora deserto, dirigendosi verso il cornicione che delimita la cinta muraria e si è gettato sotto. Il ragazzo ha fatto un volo di oltre dieci metri. A dare l’allarme gli automobilisti che transitavano in viale Nazario Sauro. Sul posto è subito intervenuto oltre al 118, gli agenti della polizia municipale e ai carabinieri, coordinati dal luogotenente Fabrizio Capalti. Il 29enne non ha mai perso conoscenza. Ha riportato fratture importanti tra cui una frattura vertebrale nella zona lombare e la frattura della tibia. Dopo la stabilizzazione in sala operatoria, è stato trasferito, tramite elicottero, alla Rianimazione dell’ospedale S.Maria della Misericordia di Perugia, per essere poi sottoposto ad intervento neurochirurgico.01

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*