Furto in cappelleria a Perugia, titolare cerca di inseguire ladro

CORSOcavourCAPPELLERIA“E’ entrato insieme a me al mattino, attorno alle nove quando sono arrivata a negozio”. La coraggiosissima titolare della cappelleria di Corso Cavour a Perugia ci ha provato a fermare il ladro, ma non c’è riuscita. “Aveva in mano una bottiglia di birra”, ha dichiarato a microfoni di Tef Channel. E’ evidente che la signora ha avuto paura di quel tipo”, persona giovane è stata descritta, ma un po’ “sballata”. Appena fuori dalla cappelleria l’uomo, dopo essersi divincolato dalla titolare del negozio, si è dato alla fuga dirigendosi verso piazzale Europa.

Visibilmente sconvolta la proprietaria del negozio che ha alla redazione di Tef Channel ha raccontato l’accaduto, precisando: “Non ci sentiamo più sicuri”. Un racconto lungo, interrotto, dai negozianti di questa via considerata una delle più attive e in fermento della città. Tutti vogliono sapere, tutti si preoccupano. “Ho avuto una paura terribile, per un momento ho pensato che mi colpisse con la bottiglia in testa”.

 L’uomo, palesemente ubriaco, pare che abbia anche vacillato un po’ prima di darsela a gambe, scappando proprio lungo il corso ed evitando una fuga decisamente più sicura e cioè quella dei vicoli interni. “Io amo Corso Cavour”, ha esclamato la commerciante “ma non è possibile che non siamo più padroni di uscire fuori dal negozio per fare una semplice telefonata”. Incalzata dagli altri negozianti, continua il suo racconto: “Non è la prima volta che accade una cosa del genere. Già due anni fa ci furono ben tre rapine. Lo vede è stato lui quella volta a intervenire”. La donna indica l’uomo presente che, ormai tirato in ballo, si sente in dovere di intervenire: “Sì, è vero non è la prima volta e all’epoca fortunatamente sono riuscito a bloccarlo”.

Il colpo ha fruttato circa 250 euro.
Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*