Furti ospedale, ruba borsa a paziente, ma la polizia l’arresta

Si tratta di un'italiana, di circa quarant’anni, con numerosi precedenti per reati contro il patrimonio.

Litiga con la convivente e tenta suicidio, la polizia lo salva

Una degente dell’ospedale, nella nottata è stata svegliata per dei rumori all’interno della propria camera. Nell’accendere la luce si è accorta che una donna aveva preso la sua borsa, custodita nell’armadietto della stanza. La ladra, sorpresa, si è dileguata scappando nei corridoi del reparto; lei l’ha inseguita urlandole dietro “Al Ladro” senza raggiungerla. La vittima del furto, poco dopo, recuperava la borsa da sotto un letto: le mancavano i contanti, meno di 100 euro.

Sul posto la Volante che si è subito messa alla ricerca della fuggitiva nelle zone adiacenti all’ospedale. La donna è stata trovata poco dopo, in auto con un uomo. La ladra alla vista dei poliziotti ha iniziato a inveire contro i poliziotti. Si tratta di un’italiana, di circa quarant’anni, con numerosi precedenti per reati contro il patrimonio.

Dopo averla identificata e compiuto gli accertamenti di rito, l’hanno arrestata per furto aggravato e inosservanza del provvedimento dell’obbligo di dimora in altra città, visto che aveva l’obbligo di non muoversi da Assisi; l’hanno inoltre indagata per minacce e oltraggio a pubblico ufficiale. Il processo per direttissima è fissato per domani.

Ruba borsa

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*