Mostrava il suo seno per derubare gli anziani

In una mattinata le volanti, alcuni giorni fa, avevano effettuato due interventi per furti commessi in danno di anziani in aree verdi della città vicine alla Stazione di Fontivegge.

Le storie riferite dalle vittime al 113 erano identiche: una giovane donna, notando la presenza di un anziano a passeggio, gli si avvicinava e gli sussurrava all’orecchio “io ti conosco” esibendo sfacciatamente i seni. Lo invitava quindi ad appartarsi accarezzandolo e prendendolo per mano.

In un caso la vittima, nonostante l’insistenza, declinava l’invito; per essere più convincente la donna gli prendeva il polso per fargli strofinare la mano sulle parti intime.

Ma, nonostante i suoi 85 anni la vittima rifiutava e accortosi della sparizione dell’orologio al polso afferrava la ragazza dicendole di restituirglielo o avrebbe chiamato la polizia. La donna lo strattonava e si dileguava, facendo perdere le tracce.

[divider]

Nell’altro caso invece la vittima, un 75enne, incuriosito dalla proposta ricevuta, decideva di trascorrere qualche attimo di intimità su una panchina appartata del parco.

Pochi minuti e si accorgeva che la ragazza si era velocemente allontanata con la sua collanina, sottrattagli con abilità durante le carezze al collo.

Le descrizioni delle vittime sono state diffuse a tutte le volanti che ieri mattina hanno effettuato una serie di controlli nelle abitazioni in uso a Romeni della zona della Stazione, adiacenti ai luoghi ove sono stati commessi i reati.

In una abitazione di Via del Lavoro è stata identificata una giovane corrispondente perfettamente alle descrizioni. La banca dati S.D.I. ha immediatamente fornito agli investigatori informazioni utili: aveva già commesso fatti analoghi di recente a Fabriano, Jesi e Gubbio.

Condotta in Questura è stata indagata per rapina impropria in stato di libertà, dato che si trovava in stato di gravidanza. Per lei C. E. del ’88, residente a Roma, oltre alla denuncia un Foglio di via obbligatorio dalla città per tre anni dalla DIVISIONE ANTICRIMINE.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*