Fumogeni allo stadio Liberati Ternana Ascoli, Daspo e denuncia

la Digos ha individuato e denunciato uno degli autori

Fumogeni allo stadio Liberati Ternana Ascoli, Daspo e denuncia

Fumogeni allo stadio Liberati Ternana Ascoli, Daspo e denuncia

La Polizia di Stato denuncia un tifoso ascolano e sanziona un tifoso ternano. A seguito dell’accensione di alcuni fumogeni all’interno del settore ospiti dello stadio “L. Liberati”, durante la partita di calcio TERNANA – ASCOLI dello scorso 21 ottobre, la Digos ha individuato e denunciato uno degli autori.

Nei confronti del tifoso ascolano, che dopo aver utilizzato il fumogeno, lo ha lanciato verso il bordo del campo, è scattata la denuncia per il reato previsto dall’art. 6 bis della legge 401/89; nei suoi confronti sarà applicato il D.A.S.P.O.

E’ stato inoltre multato un tifoso ternano che, in occasione dell’incontro di calcio TERNANA – ASCOLI dello scorso 28 ottobre, ha introdotto allo stadio uno striscione non autorizzato.

Che cosa è il Daspo

Il Daspo (da D.A.SPO., acronimo di Divieto di Accedere alle manifestazioni SPOrtive), è una misura prevista dalla legge italiana al fine di contrastare il fenomeno della violenza negli stadi o palazzetti di qualunque disciplina sportiva.

La misura venne introdotta con la legge 13 dicembre 1989 n. 401, ma ad esse seguirono varie norme: il D.L. 22 dicembre 1994, n. 717 e la successiva conversione in L. 24 febbraio 1995, n. 45; Il Decreto legge 20 agosto del 2001, n. 336 seguito dalla conversione tramite legge del 19 ottobre 2001, n. 377; Il Decreto legge 24 febbraio 2003, n. 28, convertito dalla legge 24 aprile 2003, n. 88; il Decreto legge del 17 agosto 2005, n. 162, con la successiva legge di conversione del 17 ottobre 2005, n. 210 (legge Pisanu) culminando con il DL 8 febbraio 2007, n. 8, convertito con la Legge del 4 aprile del 2007, n. 41 (legge Amato).

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*