Fratellini uccisi dal padre, eseguite le autopsie

Il medico legale nei prossimi giorni avrà il compito di confrontare i coltelli sequestrati nella casa.

Fratellini uccisi dal padre, eseguite le autopsie

Fratellini uccisi dal padre, eseguite le autopsie

CASTIGLIONE DEL LAGO – Hubert, 13 anni e Giulia di 8, i due fratellini uccisi nella loro casa a Vaiano, sabato dal padre Maurilio Palmerini che si è poi tolto la vita gettandosi nel profondo pozzo, sono morti in seguito alle profonde ferite al collo inferte con arma da taglio. Ieri sono state eseguite le autopsie sui corpi dei due bambini.

Gli esami sono stati condotti dal medico legale Massimo Lancia e coordinati dal magistrato Manuela Comodi. Il maggiore dei due, probabilmente, al momento dell’aggressione stava dormendo, mentre la piccola forse era sveglia. Non ci sarebbero nell’esito degli esami elementi utili a stabilire l’esatta sequenza dei due fatti.

Il medico legale nei prossimi giorni avrà il compito di confrontare i coltelli sequestrati nella casa.

Oggi si procederà con gli esami sul corpo di Palmerini. L’uomo avrebbe tentato di uccidere anche la moglie polacca. La donna è riuscita a salvarsi rifugiandosi dai vicini, dove ha poi chiamato i soccorsi.

La moglie si trova ancora in ospedale dove sta cercando di rimettersi dal tremendo choc.

Fratellini uccisi

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*