FOLIGNO, MALTRATTA LA EX MOGLIE, ARRESTATO

violena sulla donna(UJ.com3.0) FOLIGNO – Durante la nottata, in una via del centro storico di Foligno, i Carabinieri del locale Nucleo Radiomobile hanno arrestato un uomo di 40 anni di origine macedone e da anni trapiantato in questo comune. E’ responsabile di gravi maltrattamenti e lesioni nei confronti della ex moglie sua connazionale di anni  36. Da circa tre anni, ossia dallo loro separazione, l’uomo ha iniziato a perseguitare la consorte con telefonate a tutte le ore del giorno, umiliazioni verbali anche in pubblico ed aggressioni fisiche trasformando in un inferno la vita di una donna che, in Italia, era arrivata con la speranza di costruire un futuro migliore per se e la sua famiglia. La violenza psico-fisica dell’uomo non si è placata neanche dopo la donna lo aveva denunciato.

Questa notte,  B.Z.  in stato di ubriachezza, si è presentato a casa della sua ex-moglie e come al solito ha iniziato ad insultarla ed umiliarla. Ben presto dalle parole è passato alla mani afferrando la donna per i capelli e trascinandola lungo la via di casa dove l’ha ripetutamente colpita al volto con calci e pugni. Le urla strazianti della ragazza hanno attirato l’attenzione di residenti che hanno avvertito la Centrale Operativa di questo Comando. Immediatamente sul posto, i militari hanno bloccato l’uomo che nel frattempo aveva incastrato la povera ragazza tra due autovetture ivi parcheggiate per aver maggiore libertà nel colpirla. Anche al cospetto dei Carabinieri, nonostante bloccato, B.Z.  non ha desistito nell’umiliare la povera malcapitata.

Primi di essere condotti presso questo Comando per la formalizzazione degli atti inerenti l’arresto dell’uomo, i due sono stati accompagnati al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Foligno dove alla sventurata sono state diagnosticate lesioni al volto e trauma facciale mentre all’uomo sono state riscontrate delle lesioni alle mani che rendono l’idea della violenza impiegata nei colpi inferti.

B.Z.  è stato associato al Carcere di Perugia a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

L’attenzione degli uomini dell’ Arma di Foligno all’incremento delle violenze sulle donne registrato in questi ultimi tempi sul territorio nazionale ha registrato un ulteriore positivo risultato considerando anche che l’uomo era oggetto di costante e continua “vigilanza” tanto che alla richiesta l’intervento è stato immediato tanto da scongiurare ulteriori conseguenze.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*