Fiori per ricordare Margherita e Daniela, uccise sul posto di lavoro

Assieme ai parenti delle due vittime c’erano moltissimi dipendenti regionali, e tra loro le colleghe ed i colleghi d’ufficio di Margherita e Daniela

Fiori per ricordare Margherita e Daniela, uccise sul posto di lavoro

Un mazzo di rose e mimose ed una cerimonia semplice per ricordare ed onorare la memoria di Margherita Peccati e Daniela Crispolti, le due dipendenti della Regione Umbria, uccise sul loro posto di lavoro il 6 marzo 2013.

La commemorazione si è svolta questa mattina a Perugia, di fronte alla targa a loro dedicata posta nell’atrio da cui si accede agli uffici dell’amministrazione regionale nella sede perugina del “Broletto”.

Assieme ai parenti delle due vittime c’erano moltissimi dipendenti regionali, e tra loro le colleghe ed i colleghi d’ufficio di Margherita e Daniela, la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, gli assessori regionali Antonio Bartolini e Fernanda Cecchini, e la consigliera regionale Carla Casciari, che all’epoca del loro assassinio era vice presidente della Giunta regionale.

La presidente Marini e l’assessore Bartolini hanno voluto rivolgere alcune brevi parole di rinnovato affetto e solidarietà sia verso le famiglie di Margherita e Daniela, così duramente colpite nei loro affetti più cari e nei loro progetti di vita, sia verso tutti i dipendenti regionali, ed hanno ricordato come Margherita e Daniela erano due dipendenti pubbliche molto serie, competenti ed altamente professionali, due donne dalle caratteristiche umane e professionali che nulla avevano ed hanno a che vedere con una visione troppo spesso qualunquistica del dipendente pubblico.

Fiori

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*