Finanza in azione a Foligno, 14mila prodotti non sicuri sequestrati

Finanza in azione a Foligno, 14mila prodotti non sicuri sequestrati
Finanza in azione a Foligno, 14mila prodotti non sicuri sequestrati

Finanza in azione a Foligno, 14mila prodotti non sicuri sequestrati
Sempre più incisiva l’azione della Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Perugia a tutela dei consumatori per contrastare la commercializzazione di prodotti non conformi agli standard di sicurezza nazionali ed europei.

Nei giorni scorsi, i finanzieri della Compagnia di Foligno hanno individuato un punto vendita di una nota catena che ha negozi in tutto il territorio nazionale, rinvenendo e sottoponendo a sequestro circa 14.000 prodotti privi dei necessari certificati di conformità e di sicurezza.

Si tratta di articoli per la casa, cancelleria, giocattoli ed alcuni gadget in vendita per l’ormai prossima festa di Halloween, potenzialmente pericolosi per la salute e la sicurezza dei consumatori, in quanto privi di certificazioni ed etichettature relative alla loro provenienza e composizione che, proprio saltando tali step di controllo, possono essere venduti a prezzi inferiori rispetto a quelli di mercato.

Un duro colpo quello inflitto dai finanzieri al mercato dei prodotti insicuri che ha impedito l’immissione in commercio di un ingente quantitativo di prodotti, esposti sugli scaffali e pronti per essere venduti.

Al termine dell’operazione è scattata la segnalazione del responsabile alla Camera di Commercio, competente all’irrogazione delle sanzioni amministrative che possono arrivare sino a 25.823,00 Euro.

L’operazione sottolinea, ancora una volta, l’incessante e costante presidio attuato sul territorio dalle Fiamme Gialle a contrasto di tutti quei comportamenti in grado di minare la sana e leale concorrenza tra gli operatori del Mercato, in danno dei consumatori. Il commercio di prodotti insicuri, infatti, oltre a danneggiare il funzionamento del mercato, penalizzando gli imprenditori onesti, rappresenta una minaccia per la salute dei consumatori.

Finanza

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*