Ferentillo di Terni, violento coi genitori, i Carabinieri lo allontanano da casa

Litigano per gelosia, lui caccia di casa lei, ma i carabinieri lo arrestano

FERENTILLO (Terni) – I Carabinieri del Comando Stazione di Ferentillo nella giornata di lunedì hanno allontanato dalla propria casa familiare G.A., 30enne del luogo, il quale si era reso autore di numerosi episodi di violenze e continue vessazioni nei confronti dei propri familiari.L’uomo, celibe e nullafacente, aveva deciso di impegnare la maggior parte del proprio tempo a bere alcool ed assumere sostanze stupefacenti che, alterando il proprio stato psichico, lo hanno ridotto ad ingiuriare gli anziani genitori e la sorella, talvolta malmenandoli anche fisicamente e costringendoli a “nascondersi” in casa per sfuggire alle sue ire.

 Dopo lunghi mesi di sopportazione e di violenze  le vittime hanno deciso di denunciare ai Carabinieri di Ferentillo quanto stava accadendo tra le mura domestiche. L’immediato intervento e le conseguenti indagini effettuate  permettevano al Tribunale di Terni di emettere il provvedimento cautelare che ha consentito di porre fine alle sofferenze di quella tranquilla famiglia, tant’è che l’autore dei misfatti è stato allontanato dalla casa paterna e gli è stato vietato formalmente di avvicinarsi ai luoghi frequentati dalle persone offese.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*