FareNight, al via da oggi al 14 settembre

presentazione-programma-farenight2014 (6)PERUGIA – Da oggi fino al 14 settembre si accendono i riflettori su FareNight, la consueta rassegna estiva organizzata dal Comune: un contenitore complesso in cui si sintetizza l’offerta culturale della città a beneficio dei perugini rimasti a casa e dei turisti. Grandi festival, mostre, concerti, visite guidate, danza, teatro, letteratura, cinema, scienza ed una sezione dedicata ai bambini contribuiranno a rendere più piacevoli le notti di agosto e settembre.

La manifestazione, alla quale contribuiscono molti operatori, associazioni, istituzioni, è capillarmente ramificata sul territorio, con il centro storico come punto di partenza e con le Porte come ideali riferimenti, ma diffusa nei quartieri per riscoprire spazi della città. Un cartellone di qualità pensato, nelle intenzioni dell’ Amministrazione comunale, “come un corale slancio di ottimismo e di propositività che, a partire dal Comune, coinvolge una pluralità di protagonisti vecchi e nuovi della scena culturale cittadina, uniti anche dall’ambizione di conseguire il titolo di Capitale Europea della Cultura 2019”. Un cartellone, inoltre, “articolato e vario nelle tematiche e nei linguaggi, rivolto a ogni tipologia di utenti”. Costo complessivo, 30 mila euro.

La rassegna è stata illustrata oggi a Palazzo dei Priori in una affollata conferenza stampa dell’ assessore alla cultura, Teresa Severini, alla quale hanno partecipato anche molti operatori culturali.

“In una situazione di revisione della spesa e di risparmio-risparmio – ha detto la Severini – al nostro appello c’è stata una grande risposta di borghi, associazioni, artisti che hanno generosamente contribuito al programma (dei 168 eventi in cartellone, 22 sono direttamente organizzati dal Comune) e vorrei ringraziarli tutti proponendovi un applauso”. Altri ringraziamenti allo sponsor della manifestazione e ai commercianti.
L’ assessore alla cultura si è soffermata in particolare sulla giornata del 10 agosto, festa di San Lorenzo, “che vogliamo sia – ha spiegato la Severini – una giornata da vivere intensamente ma senza alcun spreco di risorse come segnale di rispetto ai cittadini. Una festa che faccia tornare i perugini nelle strade, nelle piazze, nella città con consapevolezza, piacere, gioia”. La novità è che non ci sarà più il concerto finale in piazza IV Novembre, ma una serie di eventi musicali diffusi, a partire dalle ore 18, in molti spazi: Via Oberdan, Via Bonazzi, Piazzetta Santo Stefano, Piazza Grimana, Piazza Morlacchi, Piazza Matteotti, Piazza Danti, Piazza della Repubblica, Sagrato di S. Ercolano, Palazzo della Penna. In più, conferenze e osservazioni astronomiche. Senza il concerto conclusivo, ha sostenuto l’ assessore, “si risparmiano decine di migliaia di euro che possono essere spese in altro modo, ma soprattutto il 10 agosto non ci sarà un palco davanti alla Cattedrale. Per il palco ci saranno altri momenti, ma non questo”.

Altra sottolineatura per l’utilizzo, con eventi musicali stile anni 80, di Piazza del Bacio, “uno spazio ancora da riconquistare nonostante tentativi passati o in corso”.

Sinteticamente il programma di FareNight 2014 si può suddividere in sezioni.

I FESTIVAL: Music Fest Perugia, rassegna di musica classica dal 2 al 31 agosto, con master class di perfezionamento, recital, eventi speciali tra cui, il 27 agosto (ore 21), un concerto nel chiostro di Palazzo della Penna; il sesto Festival laurenziano internazionale d’organo, con concerti nella cattedrale di San Lorenzo; gli ultimi due appuntamenti con Musica dal mondo, il 22 agosto nel chiostro della cattedrale ed il 29 agosto nella basilica di San Pietro; la Sagra musicale umbra che si svolgerà dal 6 al 14 settembre con il filo conduttore “Libertà.

MOSTRE E VISITE GUIDATE: Sensational Umbria, la mostra fotografica di Steve McCurry allestita nel pianoterra del Fatebenefratelli e a Palazzo Penna; La Pelle attraverso, mostra di Alessandro Papetti in corso a Palazzo Penna; la Madonna del Rosario di Orazio Gentileschi che si può ammirare nella Galleria Nazionale dell’ Umbria; La dolce vista, nella ex chiesa della Misericordia: Perugia attraverso gli scatti di due fotografe americane; Book children book, mostra a Villa Urbani in cui sono esposti libri illustrati per bambini del periodo a cavallo tra 800 e 900; Amici di carta, nella casa museo di Palazzo Sorbello, ovvero come raccontare il mondo attraverso l’albo illustrato per l’infanzia; Un salentino d’ America, mostra di pittura di Arnaldo Miccoli; Il giro del mondo in una conchiglia, alla Rocca Paolina (CERP), mostra curata dal POST e dall’Associazione Malakos nell’ambito degli eventi del XV World Lake Conference a Perugia. Sono previste visite guidate nell’ area archeologica sotto la cattedrale di San Lorenzo ed una visita alla Galleria Nazionale dell’ Umbria il 23 agosto, organizzata dalla Famiglia Perugina e curata dal Prof. Franco Ivan Nucciarelli.

LA CITTA’ DEI BAMBINI: domani, il terzo e ultimo appuntamento con Un parco da favola al percorso verde di Pian di Massiano; Giovedì da favola a Villa Urbani, appuntamento con la lettura; Figuratevi… di essere bambini, il festival delle figure animate arrivato alla ventisettesima edizione (27 – 31 agosto) che resta, per storia e qualità, il momento centrale delle iniziative che la città dedica ai bambini; Science Camp, organizzato dal Post: giochi scientifici per stimolare curiosità e immaginazione; Piccolo festival in quattro movimenti, con spettacoli musicali itineranti nel centro di Perugia.

IL TERRITORIO: il cartellone di Farenight comprende anche una molteplicità di altre manifestazioni diffuse nel territorio, a partire dall’ acropoli per ramificarsi nei quartieri di Porta Santa Susanna, Porta San Pietro, Porta Sole, Porta Sant’ Angelo, ma con un nutrito programma anche “fuori le mura. Da citare almeno il Perugia Flower show e City Vintage, entrambi ai giardini del Frontone, la Mezzanotte bianca di Corso Cavour, le iniziative di Palazzo Penna, rassegne ormai tradizionali come Terrazza d’Estate e Voci ‘e notti, la rappresentazione di La bella in mano al boia nella Rocca Paolina, le animazioni in Piazza del Drago e quelle nell’ area Porta Pesa – Corso Bersaglieri (tra cui mostre e cibo da strada), le conferenze all’ Università per stranieri e nella biblioteca di San Mattteo degli Armeni.

Ma FareNight offre molto anche fuori dal centro, con iniziative a Strozzacapponi, nella biblioteca di Villa Urbani in Via Pennacchi, Piazza del Bacio, Ponte San Giovanni (Velimna, gli Etruschi del Fiume), Ponte d’Oddi, San Marco (il Fuseum), Mugnano (musica per banda).

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*