Ex Merloni, operai difendono diritto al lavoro, prosegue stato di agitazione

Area crisi Merloni, incentivi per 13 milioni di euro

1696967-merloniFABRIANO – Gli operai difendono il diritto al lavoro “I poteri forti rappresentati dalle banche non possono e non devono avere ancora una volta la meglio su chi in questo Paese è il motore dell’economia reale”.

L’assemblea dei lavoratori della J&P Industries, convocata dai sindacati Fiom, Fim e Uilm nello stabilimento di Maragone a Fabriano, ha fatto il punto sulla situazione che si è creata dopo la sentenza di appello che ha confermato l’annullamento della vendita della ex Antonio Merloni alla J&P e la proroga della Cigs per ristrutturazione aziendale.

Dall’assemblea, si legge in una nota dei sindacati, ”è emersa l’assoluta determinazione dei lavoratori a mettere in campo tutti gli strumenti possibili affinchè si giunga ad un esito positivo della vertenza”. Anche se soddisfatti per la firma del decreto di cassa integrazione, che è un segnale di continuità del progetto industriale, prosegue lo stato di agitazione.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*