Estorsione, catturato a Perugia cittadino pugliese

Estorsione, catturato a Perugia cittadino pugliese
carabinieri autostrada

Estorsione, catturato a Perugia cittadino pugliese

Nella giornata di ieri i carabinieri dell’aliquota operativa della compagnia di Perugia hanno tratto in arresto un cittadino italiano della provincia di Foggia colpito da una misura cautelare degli arresti domiciliari emessa dal Giudice delle Indagini Preliminari del Tribunale di Foggia.

TENTATA ESTORSIONE:

L’uomo, 44 enne originario di Vieste, con diversi precedenti di polizia per reati contro il patrimonio come furto, ricettazione, rapina si è reso responsabile del reato di tentata estorsione continuata nei confronti di un commerciante gestore di tre esercizi commerciali presenti proprio nel territorio di Vieste dal mese di luglio al mese di settembre 2015. Le indagini, nata dalla denuncia della vittima, sono state sviluppate dai carabinieri di Vieste che hanno dimostrato come l’estortore in più occasioni si sarebbe presentato presso i luoghi di lavoro della vittima (un ristorante, un’enoteca e un panificio) minacciando il proprietario di rapinarlo e di incendiargli i locali se non avesse ottemperato al pagamento mensile di diverse quote di denaro fino a raggiungere i mille euro mensili.

DA VIESTE SI ERA SPOSTATO A PERUGIA:

L’ultimo tentativo estorsivo si è verificato proprio nel mese di settembre inducendo a quel punto l’Autorità giudiziaria ad emettere nei suoi confronti la misure degli arresti domiciliari. Ieri pomeriggio i carabinieri di Perugia sono stati informati dai colleghi pugliesi che l’estortore con molta probabilità potesse essersi spostato nel capoluogo umbro. Alla luce dei suoi trascorsi con la tossicodipendenza i carabinieri si sono appostati nei pressi del centro di tossicodipendenze dell’ospedale di Perugia rintracciando il catturando. Immediato l’accompagnamento presso gli uffici di via Ruggia e la successiva traduzione a Vieste per l’esecuzione degli arresti domiciliari.

Estorsione

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*