Esce dalla rianimazione giovane caduto dal muraglione a Città di Castello, domani intervento

E’ ricoverato nella stessa stanza della giovane americana tornata a casa

caduto dal muraglione
sala operatoria

Dopo una settimana di ricovero  in Rianimazione, in prognosi riservata, con il graduale ritorno nella norma dei parametri  vitali, i sanitari hanno deciso  di  trasferire nella struttura di Ortopedia il giovane di Città di Castello che venerdì  della scorsa settimana era stato  ricoverato al Santa Maria della Misericordia    dopo la caduta da un muraglione dei Giardini del Cassero. La prognosi è stata  sciolta  e   domani sabato 8 Agosto  il giovane sarà  sottoposto ad un delicato intervento chirurgico per la riduzione della  frattura di gamba e calcagno destro,come informa una nota dell’ufficio stampa dell’Azienda Ospedaliera di Perugia.

In precedenza si era necessario un intervento chirurgico da parte dei neurochirurghi dell’equipe del Dr. Corrado Castrioto  per l’applicazione di un fissatore per la stabilizzazione della  frattura di una vertebra della  colonna.

Ad eseguire l’intervento alla gamba l’equipe del Prof. Auro Caraffa, sarà come primo operatore il  Dr. Antonello Panti, lo stesso medico che era intervenuto nel complesso intervento chirurgico della giovane studentessa americana  Stefani Gonzales, dimessa nei giorni scorsi e tornata in Florida con un aereo speciale. Il giovane di Città di Castello si trova  ricoverato nella stessa stanza  che fino  a pochi giorni fa  aveva ospitato Stefani. Dopo l’intervento dei sanitari del 118 e dei medici del Pronto Soccorso dell’Ospedale di Città di Castello, per la gravità delle lesioni si era reso necessario l’intervento dell’elisoccorso per il trasferimento a Perugia.

caduto dal muraglione

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*