Effetto Gugliotta, due espulsioni, un albanese e un tunisino tornano a casa

Due le espulsioni da parte della polizia negli ultimi giorni

Effetto Gugliotta, due espulsioni, un albanese e un tunisino tornano a casa

Due le espulsioni da parte della polizia negli ultimi giorni. Il prima riguarda un albanese, l’altro un tunisino. L’albanese era partito dall’aeroporto di Tirana ieri pomeriggio e diretto a Perugia. Una volta atterrato i poliziotti in servizio di frontiera durante il controllo hanno notato che si trattata dello spacciatore scarcerato nel maggio del 2013 da Capanne e rimpatriato in Albania lo stesso giorno. E’ quello aveva il divieto di fare ritorno per cinque anni.  E’ risalito sul volo con cui era arrivato ed è ritornato immediatamente in Albania.

Il tunisino più volte era stato rintracciato in città nel corso dei recenti “pattuglioni” ed ogni volta aveva evitato l’espulsione dichiarando di essere siriano fuggito dalla guerra. La sua condotta era tipicamente delinquenziale. Il suo comportamento insospettito i poliziotti dell’Ufficio Immigrazione e l’altro pomeriggio, al suo ennesimo rintraccio operato dalla Guardia di Finanza nell’ambito dei controlli straordinari nei parchi, hanno deciso di chiarire la vicenda.

I poliziotti si sono impegnati ad allontanarlo dalla città ed hanno provveduto ad una scorta di 1000km fino ad un C.I.E. dove attenderà il rilascio di un passaporto tunisino dalle competenti autorità; poi potrà tornare nella sua patria.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*